QR code per la pagina originale

AOL: c’è ancora posto per Turner

Il fondatore di CNN torna sul suo prossimo ritiro dalla compagnia, ma continua ad esprimere dubbi su America Online.

,

«Non voglio lasciarli in un pasticcio, per questo potrei restare ancora un po’». Con queste parole Ted Turner, fondatore di CNN e una delle menti della fusione AOL Time Warner ha lasciato aperto uno spiraglio riguardo al suo ritiro definitivo dalla compagnia, annunciato per maggio prossimo.

Turner aveva espresso l’intenzione di abbandonare AOL Time Warner a gennaio, in seguito alle dimissioni del presidente Steve Case, allorquando era stato scavalcato, nella corsa alla successione, dall’amministratore delegato Dick Parsons. Ora Turner torna sui suoi passi, annunciando che valuterà se restare nella compagnia dopo la riunione del consiglio d’amministrazione prevista per domani. Turner è tuttora il maggior azionista individuale di AOL Time Warner.

Secondo una portavoce della compagnia, Dick Parsons si sta muovendo per convincere Turner a restare nel consiglio d’amministrazione. Insoddisfatto per il ruolo marginale assegnatogli dopo la fusione, Turner non ha mancato di esprimere negli ultimi mesi dubbi circa l’utilità di America Online all’interno di AOL Time Warner, alimentando le voci sempre più insistenti di una prossima vendita della divisione Internet: «So che esiste un modello di crescita per AOL», ha dichiarato Turner, ma, ha aggiunto, «mi chiedo se la maniera migliore per raggiungerlo sia all’interno di Time Warner».

Notizie su: