QR code per la pagina originale

Soru: la Rete rischia il monopolio dell’informazione

Il fondatore di Tiscali chiede l'intervento dei governi per impedire monopoli come quelli di Microsoft e di Google.

,

Contro i monopoli, ma anche contro un simbolo come Google. È un Renato Soru a tutto campo quello che ha preso la parola sabato al convegno “Crescere tra le righe” organizzato dall’Osservatorio Permanente Giovani Editori.

«Le sorti di Internet non possono essere lasciate in mano ai ragazzini», esordisce il fondatore di Tiscali; e per ragazzini non intende giovani hacker, ma nientemeno che Bill Gates e gli altri «imprenditori rampanti» che vogliono mettere le mani sulla Rete. Secondo Soru, soltanto l’intervento dei governi può impedire la creazione di «un monopolio dell’informazione».

Ma Soru non si limita a Microsoft; se la prende anche con Google, il motore di ricerca più popolare: «con Google in principio i siti venivano indicizzati in maniera neutrale», dichiara l’imprenditore sardo. «Oggi si paga per essere in cima alla lista e molte aziende turistiche sarde portano soldi alla società americana». Per questo Soru ha proposto la creazione di «un motore di ricerca dell’industria europea» che insidi il monopolio di Google.

Notizie su: