QR code per la pagina originale

Caso Blaster, trovato un nuovo pezzo del puzzle

Arrestato Dan Dumitru Ciobanu, un ragazzo rumeno accusato di aver creato l'ultima versione del worm Blaster.F. Il ragazzo avrebbe tradotto il worm, reindirizzando l'attacco finale verso un sito rumeno. In arrivo un'altra condanna esemplare?

,

Mentre Jeffrey Lee Parson accusa l’FBI di averne fatto un capro espiatorio nell’affaire Blaster, in Romania spunta un altro giovane accusato di aver modificato e divulgato una delle molteplici versioni di Blaster.

Mentre Parson sembra coinvolto in Blaster.B, Dan Dumitru Ciobanu, 24 anni, sembra abbia firmato l’ultima versione del worm, indicata come Blaster.F. Le autorità rumene hanno sequestrato i due computer in possesso del ragazzo il quale, avrebbe semplicemente “tradotto” il virus nella sua lingua natale ed avrebbe reindirizzato l’attacco finale (di tipo Denial-of-Service) verso un sito rumeno.

Il ragazzo nel worm si è firmato “Enbiei” e non è stato difficile per le autorità, in collaborazione con la security company BitDefender, risalire all’esatta allocazione dei computer untori. Dumitru Ciobanu rischia pene simili al corrispettivo americano Parson, ma nel frattempo il vero creatore di Blaster continua a rimanere nell’ombra.

Notizie su: