QR code per la pagina originale

Avalon apre la strada a Longhorn

Avalon è da oggi disponibile al pubblico in una release beta per la quale Microsoft raccomanda massima prudenza (ampia instabilità). La notizia è l'occasione per rilanciare le attese circa il prossimo Longhorn, ormai promesso per il Maggio 2006

,

Microsoft apre a tutti il cuore del prossimo Longhorn: se l’anteprima per alcuni sviluppatori è già stata fornita nel Novembre 2004, se la vera e propria beta release è prevista non prima dell’estate 2005 con la prima assoluta di Longhorn, da oggi è comunque disponibile un primo assaggio pubblico del motore grafico che sorreggerà il prossimo sistema operativo di Redmond.

Il pacchetto è denominato “Public November 2004 Avalon CTP Release.msi” in riferimento alla precedente distribuzione, ma va segnalato come in quell’occasione Microsoft ne sconsigliò l’installazione sui pc in uso a causa dei più che probabili problemi conseguenti: essendo il codice del tutto identico alla versione 2004, tale consiglio viene rinnovato. Il pacchetto pronto al download ha un impegnativo peso di 255 Mb ed è disponibile sia per Windows XP che per Windows Server 2003.

L’utilità di Avalon è descritta da Microsoft con le seguenti parole: «creare, visualizzare e manipolare documenti, media e interfacce utente». Avalon ambisce a divenire una piattaforma standard per le interfacce Microsoft e nel contempo c’è chi ne vede l’applicazione Sparkle come un possibile antagonista di Macromedia Flash. Basato su codice XAML (direttamente derivato da XML), Avalon aggancia le sue prossime uscite al percorso di avvicinamento a Longhorn ma lascia dietro di sé un piccolo grande mistero sul quale Microsoft ancora non ha fatto sufficiente chiarezza: l’assorbimento di risorse del motore ed i conseguenti requisiti necessari alla macchina per un utilizzo ottimale del sistema operativo.

Nel frattempo si accavallano i rumor sull’arrivo di Longhorn. Pur se nessuna conferma né smentita arriva da Microsoft, l’ipotesi circolata su suggerimento di Paul Thurrott (esperto analista MS) è quella secondo cui Longhorn potrebbe essere disponibile in ben 7 differenti versioni. Thurrott distingue formalmente le 7 release nel seguente modo: Starter Edition, Home, Premium/Media, Professional, Small Business, Mobility/Tablet PC, “Uber” Edition (una sorta di sistema all-inclusive a metà tra il mercato consumer ed il mercato business).

Tra le molte incertezze, spuntano i primi punti fermi: Longhorn sarà definitivamente pronto per il 24 Maggio 2006, mentre Maggio 2005 è il periodo previsto per la prima “beta”. Nel tempo intercorrente sono previste Longhorn Beta 2 (ottobre 2005), Longhorn Release Candidate 0 (Febbraio 2006) e Longhorn Release Candidate 1 (Aprile 2006).

Notizie su: