QR code per la pagina originale

DRM, profumo di convergenza

Nel mercato della musica digitale arriva una notizia che promette di smuovere le acque verso una situazione di maggiore convergenza tra i vari standard emersi: un gruppo capitanato da Sony presenterà entro l'estate un nuovo standard.

,

Se, come indicato nel focus del 20/01, Sony era stata finora particolarmente miope nell’affrontare l’avvento della musica digitale, ora è proprio con l’importante avallo di Sony che il settore vede una nuova importante pedina salire sulla scacchiera: l’alleanza Marlin Joint Development Association.

Il gruppo è costituito da big del settore del calibro di Sony, Matsushita Electric Industrial (e della controllata Panasonic), Samsung Electronics e Philips Electronics. L’obiettivo strategico dell’alleanza è costituire uno standard tale per cui, qualunque sia la fonte di acquisizione di un brano musicale, ne sia reso possibile l’ascolto su uno dei lettori prodotti dai consociati alla Marlin Jda.

L’iniziativa avrà sicuramente grande influenza sul futuro del settore soprattutto perchè al momento i gruppi coinvolti erano stretti tra l’incudine di Apple (con il proprio AAC) ed il martello di Microsoft (Windows Media). Per l’estate è prevista l’uscita del nuovo formato ed il tutto sfocierà in quel progetto Coral già annunciato fin dall’Ottobre 2004.

A collaborare con il gruppo si segnala altresì la statunitense InterTrust, la quale offrirà il proprio sussidio tecnologico tramite duplice supporto: NEMO (Networked Environment for Media Orchestration) e Octopus (toolkit del quale verranno offerti maggiori dettagli entro breve).