QR code per la pagina originale

Firefox corteggiato da Apple e Google

Tutti vogliono Firefox: mentre Apple ha avviato proficuamente il percorso che porterà il browser sulle prossime piattaforme 'MacIntel', Google ha dato disposizione di preparare una toolbar apposita per gli utenti del browser Mozilla

,

Le grandi novità in casa Apple, iniziate con l’approdo a chip Intel, continuano con la collaborazione con il gruppo Mozilla: Firefox approderà a Mac grazie al fermo impegno degli stessi sviluppatori Apple, i quali hanno collaborato di proprio pugno per velocizzare i tempi dell’incontro.

I retroscena della collaborazione emergono dal blog di Josh Aas (Boom Swagger Boom), sviluppatore Firefox interno alla Mozilla Foundation che già da tempo accompagna il progressivo avvicinarsi tra i due gruppi. Secondo Aas in casa Apple si è lavorato per far funzionare Firefox sulla nuova piattaforma “MacIntel” e, anche se le patch prodotte erano datate e poco utili in termini pratici (aventi l’esclusivo scopo di far funzionare a livello dimostrativo il browser), hanno tuttavia segnato la strada da percorrere per sviluppare un Firefox apposito per la piattaforma di Cupertino.

I primi dispositivi Macintosh basati su chip Intel dovrebbero giungere sul mercato attorno alla metà del 2006: in questa circostanza Firefox potrebbe già essere pronto ad una distribuzione apposita (ad oggi il browser è funzionante ma registra ancora gravi problematiche con i plugin). Nel contempo anche Google guarda a Firefox e già trapela l’intenzione di distribuire la toolbar del motore di ricerca in versione riservata: gli sviluppatori open source contattati sono già all’opera.