QR code per la pagina originale

Epopea browser, aggiornamenti continui

Gli aggiornamenti dei browser si addensano e la guerra per la spartizione del mercato si fa sempre più serrata. Nella mischia si getta anche AOL che rilancia Netscape ed inaugura AOL Explorer. Firefox giunge alla versione 1.0.6 e Opera va sul mobile

,

L’unico che ancora non si aggiorna (a parte le puntuali patch mensili) è Internet Explorer: per gli altri lo sviluppo è in pieno corso e negli ultimi giorni si sono addensate le nuove release. Novità vanno segnalate sia per Netscape che per Firefox, sia per Opera che per AOL.

Il redivivo Netscape giunge alla versione 8.0.2 sotto il controllo del gruppo AOL e dopo i problemi registrati dalla prima versione. Ma nelle ultime ore a risaltare maggiormente è la versione AOL di Explorer: in beta ormai da mesi, il cosiddetto “AOL Browser” è ora disponibile in versione ufficiale e, basandosi proprio su Internet Explorer, lascia emergere le conseguenze del vecchio accordo giudiziario che aveva portato attorno allo stesso tavolo i responsabili America OnLine ed i vertici Microsoft. Tra le caratteristiche del browser emergono il noto tabbed browsing, un aggregatore RSS interno e la funzionalità “Web thumbnails”.

Il responsabile della funzione marketing AOL, Kerry Parkins, spiega le scelte del gruppo indicando in Firefox un importante segno per il mercato ma sottolineando come le incompatibilità del navigatore Mozilla siano un problema che AOL ha preferito dribblare. AOL Explorer, applicazione standalone, permetterà l’installazione di diversi plug-in tra i quali figura il desktop search di ideazione AOL. Decisamente complesso il nome codificato della release: AOL Explorer 1.1.4234.1035.

Come annunciato, anche Firefox giunge al proprio inusuale aggiornamento: il secondo update in pochi giorni porta il navigatore alla versione 1.0.6 a causa di alcuni problemi di incompatibilità con alcuni applicativi esterni all’area di sviluppo del browser. Visto il problema che ha tardato il download della nuova versione, gli sviluppatori Mozilla hanno predisposto nell’immediato la disponibilità delle versioni in lingua ed è dunque possibile fin da subito avere Firefox 1.0.6 in italiano.

Da alcuni giorni, infine, Opera ha comunicato la disponibilità del proprio browser per dispositivi mobile Symbian S60: se il progetto gode, al momento, presumibilmente di numeri limitati, la prospettiva è però quella di un investimento di lungo corso in un settore dalle ottime promesse.

Notizie su: