QR code per la pagina originale

Cade ancora SpreadFirefox

Due volte in tre mesi: il sito della community SpreadFirefox cade sotto i colpi di un attacco mirato ad una vulnerabilità Twiki non opportunamente corretta. A rischio i dati personali di centinaia di migliaia di utenti registrati

,

La nota SpreadFirefox, community di sostegno al progetto Firefox, cade ancora una volta sotto i colpi di ignoti malintenzionati. Nel momento in cui questa news viene pubblicata il sito è sotto controllo ma una homepage statica comunica i problemi registrati ed invita a cercare informazioni relative al browser presso altri siti legati al prodotto Mozilla (GetFirefox.com e MozillaZine.org).

Il problema è stato causato da un attacco in grado di colpire una vulnerabilità del software TWiki (piattaforma usata anche da IBM, Yahoo, Circuit City, Reuters ed altre grandi compagnie) non opportunamente corretta in precedenza dagli amministratori del sito. Le conseguenze non sono sottovalutabili in quanto, oltre al danno di immagine per la community intera, va considerato il potenziale furto dei dati personali di centinaia di migliaia di utenti iscritti al sito: secondo i primi accertamenti nessun dato sarebbe stato prelevato, ma può essere quantomeno opportuno, nel momento in cui il sito riprenderà vita, operare un cambio dei dati principali del proprio account.

I lavori non dovrebbero terminare nell’immediato e fino a circa metà Ottobre SpreadFirefox dovrebbe rimanere inattivo. Secondo quanto ammesso da MozillaZine, trattasi ormai del secondo attacco in soli tre mesi: una mail è stata inviata a tutti gli utenti registrati per avvertire immediatamente del problema occorso.

Commenta e partecipa alle discussioni