QR code per la pagina originale

Feedster, lancia l’AdSense degli RSS

Feedster, nome noto nella blogosfera, ha lanciato un progetto che intende proporsi al pari di quello che AdSense è per il web: il gruppo immetterà annunci pubblicitari sui feed RSS dividendo con l'autore del blog gli introiti relativi in parti 30 e 70.

,

La crescita dei blog, la loro particolare natura, l’importanza assunta dallo strumento RSS: questi ed altri fattori non potevano non attirare l’attenzione dei pubblicitari sulla blogosfera, e così un nome quale Feedster ha pensato di entrare in questo mercato proponendosi agli utenti approssimativamente come Google fece avanzando la proposta AdSense ai gestori dei siti web. La differenza è che in questo caso la pubblicità arriverà tramite feed RSS.

Per iniziare la sua nuova avventura, Feedster ha battezzato il Feedster Media Network e ne ha spiegate sul sito web ufficiale le principali caratteristiche. Innanzitutto il servizio è messo in pratica grazie a server proprietari che si occupano di tutto il lavoro, sia in quanto ad immissione dei promo nei feed sia in termini di monitoraggio delle performance degli annunci. Una procedura automatizzata contestualizza gli annunci ai contenuti del feed (ottimizzando la resa delle varie campagne e gli introiti relativi), predispone la possibilità di un controllo continuo del proprio progetto e genera i pagamenti.

In relazione al parametro economico, Feedster dichiara che il 70% degli introiti sono devoluti a chi ha messo a disposizione il feed e solo un modesto 30% è dovuto al gruppo che ne gestisce il funzionamento. La procedura di registrazione permette di inserire gli annunci nel proprio feed entro 24 ore. I blog sono divisi in vari canali, il che permette un ulteriore affinamento delle campagne promozionali avviate.

Feedster (che ad oggi ha poco più di 17 milioni di blog indicizzati) aveva per la prima volta tentato l’avventura promozionale inserendo nei feed annunci relativi al Blog-X Awards. Chris Redlitz, presidente del gruppo, crede nella non-intrusività dello strumento RSS e fa leva su questa caratteristica per scommettere nella buona riuscita del progetto. La scommessa di Redlitz raccoglie duplice valenza: a poche ore dalla propria elezione a presidente Redlitz ha infatti annunciato il progetto Feedster Media Network, una assunzione immediata di responsabilità che palesa la sicurezza del gruppo nella strada da seguire.

Notizie su: