QR code per la pagina originale

eHoo/yBay, gli anti-Google flirtano?

Una fonte interna a Yahoo avrebbe ipotizzato un ritorno di fiamma nel dialogo con eBay per l'integrazione dei rispettivi servizi. L'intento sarebbe quello di unire le forze per osteggiare l'avanzata di Google e all'accoppiata potrebbe aggiungersi MSN

,

eBay Strategies, interessante blog curato da Scot Wingo, ha spiegato che il gruppo (così lo definisce) “eHoo/yBay” potrebbe un giorno vedere la luce. Il riferimento esplicito è ad una ipotetica alleanza (se non qualcosa di più) tra eBay e Yahoo, gruppi tra i quali la stretta di mano ha finora semplicemente portato ad una partnership formale basata sulle promozioni. Secondo una fonte interna a Yahoo che Wingo tiene nell’anonimato, il dialogo sarebbe ripreso dopo che il recente accordo sembrava aver congelato la possibilità di una integrazione di maggior respiro.

I numeri parlano da soli: basandosi sulle capitalizzazioni dei gruppi tra Maggio e oggigiorno, la sommatoria tra eBay e Yahoo avrebbe perso 20 miliardi di dollari in 3 mesi passando da un -23% rispetto a Google ad un -40%. Tale valutazione lascia evidentemente il tempo che trova, ignorando ogni aspetto legato alle sinergie, ai costi ed alle opportunità di una unione tra le parti. Il discorso di massima ha comunque il merito di dipingere con poche cifre quello che è attualmente il trend di Google e quallo che è invece il trend della concorrenza, cercando nella successiva analisi una ipotetica strada per abbozzare una reazione.

Anche MSN sta registrando importanti perdite, ed è per questo motivo che Wingo incoraggia i tre anti-Google ad un dialogo reciproco per unire le forze. «Terry e Meg» (Terry Semel di Yahoo e Meg Whitman di eBay) sono i nomi che eBay Strategies chiama in ballo per quel eHoo/yBay che potrebbe cambiare il senso del mercato, mentre MSN potrebbe essere un polo esterno aperto alle collaborazioni (Microsoft ha già aperto il proprio instant messenger ad una rivoluzionaria interoperabilità con il messenger Yahoo, interoperabilità a cui manca solo il tassello Skype per raggiungere l’apice della concorrenzialità).

Se anche tutto ciò non dovesse prendere forma e se anche il dialogo tra eBay e Yahoo non fosse autenticamente ripreso, l’analisi evidenzia un problema evidente: se non uniscono le forze, i concorrenti di Google rischiano di perdere definitivamente la partita.

Notizie su: