QR code per la pagina originale

200 milioni di Firefox e 1 problema

Firefox sta festeggiando i 200 milioni di download registrati sul sito SpreadFirefox. Firmata, inoltre, un'alleanza con Google e RealNetworks. Il problema arriva però dalla sicurezza: la nuova versione 1.5.0.5 è bacata e necessita di immediato update

,

Firefox è uno dei grandi nomi che hanno identificato la rivoluzione web degli ultimi anni. A distanza di tempo dal capitombolo di Netscape un nuovo nome è tornato ad attentare allo stradominio di Internet Explorer e, nonostante la crescita registrata stia subendo un certo livellamento, i numeri sono comunque in positivo ed una nuova tappa simbolica è stata superata: sono 200 milioni le volte che Firefox è stato scaricato e la festa su SpreadFirefox ha già avuto luogo.

200 mln di Firefox

200 mln di Firefox

La storia di Firefox inizia sul finire del 2004. Un anno dopo erano 100 milioni i download registrati, nel Marzo 2006 erano 150, ad oggi è ormai vicina quota 201. Mentre Internet Explorer 7 si prepara alla sua prima versione ufficiale, Firefox è ormai pronto al lancio della versione 2.0 e nel frattempo si prepara al futuro costituendo il Firefox User Panel, un progetto per proporre ad utenti volontari una serie di piccoli test per monitorare abitudini ed esperienze di navigazione.

In giornata Firefox è entrato in una triade che, visti i presupposti anti-Microsoft, trova in tale opposizione il proprio primo grande motivo di esistenza. Il gruppo annovera infatti nomi quali Mozilla, Google e RealNetworks, altra faccia della medaglia rispetto a IE, MSN Search e Windows Media Player. L’accordo prevede al momento la distribuzione congiunta di Firefox e della Google Toolbar assieme al player RealNetworks, così da promuovere i prodotti “amici” e contrastare il traino che l’offerta nemica costituisce al proprio interno grazie alla posizione Microsoft sul mercato.

Nel bel mezzo dei festeggiamenti c’è però un piccolo guaio per gli sviluppatori Mozilla: la versione 1.5.0.5 appena rilasciata porterebbe infatti in dote un bug che il gruppo intende risolvere con una prossima immediata distribuzione della riveduta e corretta 1.5.0.6.