QR code per la pagina originale

Sotto attacco il sito dell’Ordine dei Giornalisti

Alcuni siti italiani, tra i quali si segnala quello dell'Ordine dei Giornalisti, è sotto attacco. L'url reindirizza infatti ad una pagina esterna contenente una rivendicazione di stampo politico contro la Francia. I cracker si scusano per il disturbo

,

Una serie di siti web italiani sarebbe sotto attacco informatico: defacement verificati su varie homepage, rivendicazione tramite firma esplicita, motivazione ancora tutta da verificare. Tra i siti colpiti si segnala il riferimento ufficiale online dell’ordine dei giornalisti. L’immagine seguente ne fotografa l’homepage durante l’attacco.

Attacco al sito www.odg.it

Attacco al sito www.odg.it

Collegandosi ai siti web colpiti si viene redirezionati su una pagina esterna ove compare un messaggio così tradotto dall’ANSA: «Attenti a voi, francesi! Come potete dimenticare il vostro genocidio contro l’Algeria e accusare invece la Turchia con le vostre bugie». Paradossalmente i cosiddetti «Guardiani della Turchia e dell’Islam» attaccano siti italiani ma intendono colpire la Francia lanciando un messaggio di stampo politico ai nostri cugini d’oltralpe.

Il paradossale attacco è dotato anche di paradossali scuse: «Hey, voi; non siete i nostri nemici. E non stiamo contro di voi. Ma questa è una Cyber-guerra! […] Spiacenti». Esplicitamente, dunque, tali “Paradox” e “SyncHacker” compiono un atto di violenza su alcuni siti tricolori pur avanzando una motivazione che con il Bel Paese ha nulla a che vedere. Nessun commento ufficiale è al momento stato raccolto e la bontà della rivendicazione rimane da verificare.

Notizie su: