QR code per la pagina originale

Ruggiero: la banda larga? Nel 2010

,

Riccardo Ruggiero, ad Telecom Italia, ha affidato alle agenzie di stampa la propria fiducia circa la crescita della banda larga sul territorio italiano. Il tutto avviene in occasione della firma di un protocollo d’intesa tra la stessa Telecom e la Regione Autonoma Valle d’Aosta secondo cui entro 2 anni il 100% dei comuni della regione sarà raggiunto dalla banda larga per una quota minima del 96% delle linee fisse valdostane (nel terzo anno si inizieranno a sviluppare progetti di e-gov basati sulla rete nel frattempo costruita). Insomma, spiega Ruggiero, «la Valle d’Aosta sarà la prima regione “all digital” ed è il primo passo perchè lo diventi tutta Italia».

Continua Ruggiero all’ANSA: «alla fine del 2007 la banda larga toccherà 10 milioni di italiani, abbonati Telecom e non, con una velocità fino a 20 megabite. Le prospettive di crescita sono enormi»: difficile crederci, vista l’attuale situazione estremamente penalizzante. Ruggiero spiega gli obiettivi dell’incumbent sciorinando numeri e percentuali: «entro il 2008 si arriverà al 50% della copertura, entro il 2010 al 70%». Ad oggi la penetrazione della banda larga sarebbe estesa ad appena il 34% delle linee telefoniche italiane.

Notizie su: