QR code per la pagina originale

Oblivion: Le basi dell’Alchimia

,

Oblivion vanta molte abilità che consentono al personaggio di svilupparsi; vorrei però soffermarmi sull’alchimia, perchè coltivare quest’abilità offre molti vantaggi.
L’alchimia a mio avviso non è importante soltanto per i personaggi del sentiero della magia, ma anche per tutti gli altri.

Ecco i vantaggi che derivano da questa abilità:

  1. Gli ingredienti sono reperibili durante tutto il gioco a grandi quantità.
  2. Sviluppare l’alchimia aumenta il vostro modificatore dell’intelligenza.
  3. Vendendo le pozioni si fanno molti soldi.
  4. Le pozioni vi rendono più forti, efficenti e possono salvarvi la vita
  5. Non dovete comprarle nei negozi a prezzi proibitivi!
  6. Le pozioni sostituiscono molti incantesimi.

Detto questo, credo che sarete d’accordo con me che l’abilità vale la pena di essera coltivata.
Cosa dobbiamo avere per iniziare, oltre agli ingredienti?

  1. mortaio e pestello
  2. alambicco
  3. storta
  4. calcinatore

Il mortaio (e pestello) è indispensabile: serve per miscelare gli ingredienti. Gli altri tre strumenti sono facoltativi, ma caldamente consigliati: il calcinatore aumenta tutti gli effetti delle pozioni sia quelli negativi, che quelli positivi. La storta potenzia ulteriolmente gli effetti positivi, mentre l’alambicco indebolisce gli effetti negativi. L’alambicco non influisce sui veleni, perciò potete utilizzarlo senza rischiare di diminuire i loro effetti.

Gli ingredienti possono essere di vario genere: frutta, verdura,semi, fiori,spine, carni animali, carni di mostri, pelli etc. Ogni ingrediente ha quattro proprietà speciali. Quante proprietà il personaggio può conoscere dipende dal livello di abilità.

  1. Un solo ingrediente se ha meno di 25 in Alchimia
  2. Due ingredienti se ha da 25 a 49 in alchimia
  3. Tre ingredienti se ha da 50 a 74 in alchimia
  4. Tutti e quattro se ha da 75 in poi

Per fare una pozione bisogna miscelare due ingredienti diversi tra loro.I maestri di alchimia (livello 100 nell’abilità) possono fare la pozione con un unico ingrediente.

Non voglio soffermarmi sulle centinaia di combinazioni possibili tra gli ingredienti, tuttavia cercate di tenere a mente quali pozioni posso servirvi.

      Pozioni curative: per curare ferite, malattie e veleni.
      Pozioni rafforzative:per rinforzare caratteristiche.
      Pozioni ristorative: per ripristinare attributi perduti.
      Pozioni di resistenza: per avere scudi e protezioni da magie e danni fisici.
      Pozioni ausiliari: per camminare sull’acqua, respirare sott’acqua, invisibilità, ecc.
      Veleni: da usare contro i nemici.

Tenendo in mente queste regole generali, sarà oltre che divertente, anche utile coltivare quest’abilità: spesso le pozioni fanno la differenza tra la vita e la morte di un personaggio.

Notizie su: