QR code per la pagina originale

Firefox 2.0.0.2: corrette 7 vulnerabilità

Mozilla corregge 7 vulnerabilità al proprio browser e porta Firefox alla versione 2.0.0.2. Corretti i bug presenti anche nella precedente versione 1.5 e nel contempo la 2.0 viene adeguata al nuovo Windows Vista con l'ottimizzazione di alcune opzioni

,

Firefox, dopo aver rinviato il nuovo update in attesa di sviluppare una soluzione apposita per tutte le magagne a cui era necessario porre una pezza, è pronto a rinfrescare la propria dotazione di sicurezza e si presenta al pubblico con la release 2.0.0.2. La nuova versione non ha novità di rilievo ed il suo rilascio è stato dettato soprattutto da esigenze legate alla scoperta di vulnerabilità in grado di mettere in pericolo tanto l’incolumità del sistema degli utenti, quanto la fama del browser rivale di Internet Explorer 7. Secunia sentenzia pesantemente come «highly critical» la situazione e consiglia un immediato update del browser.

In tutto Mozilla distribuisce 7 bollettini di sicurezza (1, 2, 3, 4, 5, 6, 7), uno dei quali di particolare importanza ed almeno 4 descriventi bug di relativa pericolosità. I problemi indicati nei vari bollettini sono stati altresì risolti nella versione precedente del browser, portando così l’identificativo dello stesso a quota 1.5.0.10. Il passaggio dalla versione 1.5 alla 2 dovrebbe essere forzata nelle prossime settimane così da dotare tutta l’utenza dell’ultima versione prima della release 3.0 (aka “Gran Paradiso“).

Gli update di sicurezza sono disponibili tanto per Windows quanto per Linux e Mac e tutte le release nelle varie lingue (37) sono state coinvolte nel processo di aggiornamento. Il nuovo Firefox 2.0.0.2 è stato inoltre modificato rendendo il browser meglio compatibile con Windows Vista. Tra le variazioni apportate in tal senso si segnalano migliori opzioni di migrazione da IE7 a FF, la correzione del funzionamento del Windows Media Player plugin ed un diverso uso del Parental Control.

L’aggiornamento all’ultima versione è possibile tramite la funzione di update da tempo implementata nel browser. L’installazione ex-novo implica invece un download da 5.53 Mb (Windows), 17.3 Mb (Mac) o 8.96 Mb (Linux).