QR code per la pagina originale

Bzzers: la futura Prima Community Italiana di Passaparola

,

Recentemente ho spiegato come Twitter rappresenti per me una “corsia preferenziale per avere informazioni esclusive e aggiornamenti in tempo reale dalla blogosfera” e così è stato con BZZERS, scoperto grazie ad un twit di Amanda Lorenzani.

Ma non è di Twitter che voglio parlare bensì, ovviamente, di BZZERS, o meglio di quello che potrebbe essere BZZERS visto che è di prossima uscita.

BZZERS si presenta così:

è un nuovo social network di consumatori appassionati e attivi che vogliono essere informati ed informare senza intermediari.
Prova nuovi prodotti e servizi, parlane con i tuoi amici e raccontaci com’è andata.

Alcuni di voi staranno dicendo che si tratta di “roba già vista”, pensando ad esempio a siti come Dooyoo e come Ciao.it, oppure vi state chiedendo se sia davvero necessario un sito di questo genere visti gli innumerevoli social network già presenti, piattaforme come Ning dove è possibile crearne di nuovi in un batter d’occhio, e il successo di Yahoo Answers dove uno dei principali argomenti condivisi dagli utenti è proprio il loro grado di soddisfazione nei confronti di determinati prodotti/servizi.

Gli stessi iniziatori di BZZERS nella pagina di anteprima del sito affermano di essere coscienti del fatto che tutti contribuiscono a generare quotidianamente il passaparola sulle idee, sui prodotti e le novità ma aggiungono che l’obiettivo di BZZERS è proprio quello di facilitare questo passaparola connettendo i consumatori direttamente ai brand.

Vi confesso che questo ultimo passaggio, quello della “connessione diretta con i brand” è quello che mi incuriosisce di più. Sempre grazie ad Amanda e al suo articolo su Blognation apprendo che un accordo con un brand decisamente non marginale è già stato stipulato e si tratta di Nokia.

Insomma non so voi ma io sono molto curiosa di vedere cosa c’è dietro a questo ambizioso progetto, e quindi non ho perso tempo a raccogliere l’invito a lasciare la mia e-mail per essere ricontattata per il lancio e diventare “il primo bzzer”.

Manca davvero pochissimo al lancio e alla scoperta quindi delle funzionalità, dell’aspetto grafico, dei servizi che verranno offerti da BZZERS, ma se nel frattempo doveste capitare da queste parti che ne dite di provare a fare qualche ipotesi su quello che BZZERS effettivamente sarà? O eventualmente quello che vorreste da una nuova piattaforma di social network con questi presupposti. Magari potranno trasformarsi in consigli per i responsabili del suo sviluppo.

Notizie su: