QR code per la pagina originale

Del.icio.us + Deligoo

,

Uno dei più grossi difetti del più usato e famoso servizio di social bookmarking, del.icio.us, è la difficoltà del ritrovare le pagine salvate. A differenza dei bookmarks locali dei nostri browser, con del.icio.us, oltre a condividere le pagine salvate con i nostri contatti, non si classificano le pagine in cartelle restrittive ma si identificano con i tag. Proprio i tag dovrebbero essere gli strumenti atti a costruire la nostra folksonomy e a renderci tutti i vantaggi connessi ma, come dicono anche i Googlisti:

Vittime della fretta e di un po’ di disattenzione, ci troviamo spesso a cliccare il tasto Save con un utilizzo smodato dei tag e senza dare il giusto peso ai bundle. Queste piccole distrazioni rendono spesso difficilissimo andare a ritrovare le pagine web salvate soprattutto quando, a distanza di tempo, non solo non ricordiamo più le etichette di catalogazione, ma a malapena ci viene in mente l’argomento del link archiviato.

Nasce così deliGoo: una estensione di Firefox che da vita ad un nuovo bottone nella toolbar. Il software apre una nuova scheda nel browser contenente un motore di ricerca Google personalizzato, basato sul proprio account di del.icio.us: il motore scansiona il nostro account e permette di effettuare la ricerca per utente, per tag o per descrizione dell’argomento!

Come i Googlisti, anche io riscontro come unico problema la lentezza della scansione dell’account, ripagata alla fine dalla gioia di ritrovare pagine che avevo dimenticato di aver salvato.

Notizie su: