QR code per la pagina originale

Intel Larrabee: nuove informazioni

,

Uno dei temi affrontati da Paul Otellini durante l’Intel Developer Forum è Larrabee, un’architettura multi-core destinata all’elaborazione in calcolo parallelo.

Le poche indiscrezioni che erano giunte nei mesi scorsi indicavano come Larrabbee fosse un progetto dedicato al calcolo scientifico e all’analisi finanziaria, settori in cui l’alto livello di parallelismo di un’architettura garantisce il massimo delle prestazioni.

Intel non ha ancora reso note le caratteristiche strutturali della nuova architettura, ma è possibile presumere la presenza di un numero molto elevato di core con architettura x86 (si parla di 80 core) dalla struttura molto semplice, collegati ad una cache condivisa con capacità elevata.

Paul Otellini ha annunciato ufficialmente che Larrabee potrà essere utilizzata come GPU di tipo discreto: ciò significa che questa architettura verrà integrata su comuni schede PCI Express.

La recente acquisizione di Havok da parte di Intel fa pensare a questo punto che Larrabee sia un progetto dedicato in larga misura all’elaborazione di calcoli per la fisica, settore che si è sviluppato molto negli ultimi tempi e che richiede un’enorme potenza di calcolo.

Per quale motivo Intel ha optato per un approccio “classico”, utilizzando core x86 nel progetto Larrabee?

Si trovano molte opinioni al riguardo in giro per la rete: alcuni ritengono che si tratti di una strategia per rendere più semplice e meno costosa la programmazione, altri invece ritengono che Intel abbia optato per un’architettura in grado di elaborare enormi quantità di dati semplici anziché, come avviene per le moderne GPU Nvidia e ATI, elaborare un numero inferiore di dati complessi.

Chi ha ragione? Ce lo diranno i prossimi comunicati ufficiali di Intel.

Notizie su: