QR code per la pagina originale

I tedeschi temono il Wi-Fi

,

Arriva dalla Germania una notizia molto curiosa ma allo stesso tempo discutibile. Il governo tedesco avrebbe lanciato l’allarme sui possibili effetti nocivi che gli hot spot wireless potrebbero causare alla salute delle persone.
Il Ministro dell’Ambiente addirittura sentenzia che usando il Wi-Fi esistono gravi rischi per la salute e che quindi questa tecnologia sarebbe da usare il meno possibile.
Affermazione molto grave soprattutto in assenza di prove tant’è che il governo tedesco ufficialmente tenderebbe a mantenere una linea morbida sfruttando il concetto della prevenzione e cioè “visto che non sappiamo per certo se fa male o no, usiamola il meno possibile“.

Anche gli inglesi tempo addietro avevano criticato il Wi-Fi dal punto di vista della salute ma la loro linea era decisamente più soft, tant’è che essi stessi giudicano l’iniziativa tedesca come “la peggiore condanna che si potesse mai dare“.
I tedeschi ancora mettono in guardia dal pericolo serio dell’elettrosmog giudicando allarmante la crescita esponenziale di apparecchiature che emettono campi elettromagnetici, siano essi televisori, siano essi cellulari.
Addirittura arrivano a consigliare di utilizzare una cabina telefonica piuttosto che il cellulare, oppure un punto di connessione cablato piuttosto che una connessione senza fili.

Fino a qui il giudizio duro del governo tedesco che a mio modo di vedere ha esagerato un po’ nei toni e soprattutto nel paragonare come pericolosità un televisore ad un’antenna ripetitore per i cellulari.
Il metodo precauzionale è sacrosanto, ma sarebbe più lecito prendersela con chi veramente causa il vero inquinamento elettromagnetico (mega ripetitori radio, ripetitori Tv, antenne fuori legge…) piuttosto che con apparecchi che producono campi ridicoli.

Un access point casalingo ha un raggio d’azione ridicolo e già a 50cm dal punto d’origine del segnale l’inquinamento prodotto è appena misurabile.
Insomma a detta di molti le affermazioni del Ministro dell’Ambiente rischiano di far partire una caccia alle streghe assolutamente fuori luogo e rischiano di coinvolgere lo sviluppo industriale dell’high tech.

Ricordiamo infatti che il Wi-Fi è una tecnologia wireless in piena crescita utilizzata anche per coprire zone laddove la banda larga via cavo non arriva.
Vedremo comunque nei prossimi mesi quando verranno pubblicati i test ufficiali di una ricerca inglese sulla possibile pericolosità del wireless.

Notizie su: