QR code per la pagina originale

Halo 3 rallenta le attività Xbox Live

Halo 3 (ormai venduto il oltre 2 milioni di unità in tutto il mondo) ha portato molta utenza sulla piattaforma online per il gioco in multiplayer Xbox Live, tanto da bloccare i server per varie ore. I problemi sembrano ora essere stati risolti

,

La corsa a Halo 3 ha causato alcuni problemi alla piattaforma Microsoft per il gioco online in multiplayer. Il numero di console Xbox 360 connesse a Xbox Live, infatti, sarebbe aumentato parecchio in poche ore, tanto da portare il servizio a ripetuti e problematici blocchi. Il disguido è stato confermato anche da Microsoft, da cui la segnalazione viene estesa anche al sito Xbox.com, ma il tutto viene indicato in via di risoluzione poco prima che ulteriori ripetute segnalazioni smentiscano il ritrovato ordine dei server dedicati.

Sono vari i problemi segnalati sui forum che si occupano del gioco: Xbox difettose, dischi graffiati, attività multiplayer inibita. In generale, però, il giudizio sull’esperienza ludica sembra essere molto positivo ed il gioco è stato pertanto promosso non solo dai critici e dai tester, ma anche direttamente dalla comunità dei giocatori.

Dopo le stime di vendita diramate dopo le prime 24 ore, da Redmond non sono scaturiti ulteriori dati relativamente alle vendite di Halo 3: 170 milioni di dollari in un solo giorno è l’unica cifra al momento disponibile per poter giudicare l’andamento del gioco sul mercato. Alcune proiezioni Compete segnalano quello che risulta essere l’interesse manifestato in rete per le diverse versioni del gioco (39.1% degli utenti cerca la versione basic, 31.6% la Legendary Edition e il 21.9% la Limited Edition), ma è tutto da dimostrare il modo in cui tali indicazioni possano rispecchiarsi nella realtà che va a concretizzarsi sugli scaffali e nei negozi online.

Nelle stesse ore in cui Microsoft inneggia al proprio Halo soffiando sulle vele della Xbox 360, Nintendo festeggia un traguardo simbolico importante: il proprio Nintendo DS ha raggiunto quota 50 milioni di unità vendute al mondo (il 40% delle quali nel solo Giappone: in pratica un giapponese su sei in casa ha un Nintendo DS di proprietà).