QR code per la pagina originale

Strumenti per la sicurezza in Mac OS X: il portachiavi

,

In Mac OS X ci sono tante piccole applicazioni, a volte nascoste o dimenticate, davvero molto utili. Una di queste è Accesso Portachiavi (Keychain Access), che possiamo trovare nella cartella Utility (che, di solito è posizionata all’interno della cartella Applicazioni).

Di solito interagiamo con il Portachiavi quando, un’applicazione ci chiede se vogliamo memorizzare le informazioni di login; come vedremo, l’applicazione può essere aperta anche indipendentemente e può risultare molto utile.

Ma cosa permette di fare Portachiavi? Fondamentalmente 3 cose:

  • salvare le password usate per le pagine web;
  • salvare informazioni di login (ad esempio dei siti web o del programma di IM);
  • salvare note di testo protette da password (per le informazioni riservate).

Aprendo l’applicazione, avremo, sulla sinistra, l’elenco di tutto ciò che può essere memorizzato. La sezione “Password” permette di recuperare password dimenticate: facendo doppio click sull’elemento che ci interessa, si apre un box di dialogo; nella sezione “Attributi”, di questo box, spuntando “mostra password” ci verrà mostrata la password per l’account selezionato (naturalmente non prima di aver inserito la password di amministratore).

Fate attenzione: vi viene chiesto di scegliere se mostrare la password una sola volta o sempre. Va da sé che la prima opzione è quella più sicura!

Vediamo ora, come conservare informazioni riservate tramite le note protette. È sufficiente aggiungere una nota (Menù:Archivio->Nuova nota protetta). Ci verrà chiesto di dare un nome alla nota, quindi potremo inserire le informazioni riservate. Per accedervi in seguito, basterà fare doppio click sulla nota in questione e spuntare “mostra nota”: dopo aver inserito la password avremo accesso alla nota.

Ecco, infine, come aumentare ulteriormente la sicurezza fornita da Accesso Portachiavi. Si tratta di creare un nuovo portachiavi (cliccando il tasto “+” in basso) con l’accortezza di utilizzare una password molto complessa; quindi questo va salvato su un media rimovibile (una semplice usb-key è sufficiente) ed infine va impostato come portachiavi di default.

In questo modo avrete le vostre password sempre con voi. Ovviamente non potrete utilizzarle se non collegate il dispositivo USB al vostro MAC. Un’ultima cosa: fate (periodicamente) una copia di backup del nuovo portachiavi e… tenetela in un luogo sicuro!

Notizie su: