QR code per la pagina originale

Cambiare provider è un’odissea? Scopriamolo insieme [Test Live: parte prima]

,

Recentemente, anzi, in questi giorni ho fatto la scelta di cambiare provider per i miei servizi ADSL.
Non dico che provider uso adesso (anche se molti lo sanno) e perchè lo faccio. Dico solo che non è per problemi tecnici (non discuto dunque sulla validità di questa connessione). Ho scelto di fare questo grande passo, sapendo però che i rischi per una nuova attivazione sono sempre molti.
Sui forum se ne leggono di tutti i colori: ritardi, distacco della vecchia linea troppo in anticipo, parametri della nuova sbagliati, ostruzionismo Telecom….

Insomma spesso passare da una linea all’altra è una vera e propria odissea.
Voglio dunque condividere con voi passo dopo passo gli sviluppi della mia nuova avventura e verificare insieme un caso tipico come il mio che potrebbe riguardare quindi chiunque di voi.

Iniziamo subito nel dire che la mia scelta è caduta su Tiscali ADSL 2+ Professional 24Mbit.
Notiamo subito due cose: che la linea sarà in Ull anzi in shared access (quindi rete propria di Tiscali) e che la linea è della categoria professional, quindi business che in teoria dovrebbe avere un occhio di riguardo essendo il target quello per gli uffici (assistenza dedicata…).

L’ADSL è stata richiesta su linea solo dati, dovrà dunque intervenire un tecnico per la posa del nuovo doppino.
In realtà da me non c’è questo problema perchè ho già una linea dati su cui poggia l’attuale ADSL e un doppino muto utilizzabile. Ovviamente questo sarà un problema su cui si discuterà quando arriverà il tecnico che dovrà attivare la linea.

La richiesta è stata fatta il 3 ottobre, il 4 mi è arrivata una telefonata da Tiscali in cui si chiedeva conferma del mio ordine e mi si avvisava che la richiesta di attivazione era già stata inoltrata. In data 8 ottobre mi è arrivata una lettera in cui trovo il benvenuto di Tiscali, una sorta di contratto da firmare e rispedire e una scheda tecnica della tipologia della linea che ho scelto.

Fino a qui dopo 5 giorni dalla richiesta tutto bene anche se subito dopo la richiesta della linea mi si diceva che l’email username@tiscali.it sarebbe già stata attiva. Cosa che invece non è vero.
Diciamo che le pratiche burocratiche sono state espletate bene e velocemente. Adesso arriva la parte più interessante e complicata e cioè l’attivazione vera e propria con la dismissione della linea precedente.

Ovviamente seguirò con attenzione come Tiscali si muoverà al proposito e di eventuali ostacoli Telecom. Tutto quello che succederà lo proporrò qui. Rimanete dunque sintonizzati.

Notizie su: