QR code per la pagina originale

Salvaguardiamo le nostre reti dagli sbalzi di corrente

,

Spesso dalle mie parti tuona e piove a dirotto per ore, una cosa naturale ma che mi fa ricordare quanto in queste condizioni una rete debba essere maggiormente protetta. Non sto parlando di “ombrelli” o “giacche a vento” ma di proteggere i nostri pc, router, monitor… da eventuali sbalzi di corrente che possono avvenire durante forti temporali.

Una volta si diceva che durante i temporali bisognava staccare tutto e togliere la corrente per precauzione. Fortunatamente con le nuove tecnologie questo non è più necessario. Linee elettriche più efficienti, salvavita e altri sistemi di protezione, ci mettono al riparo da molti problemi.

Tuttavia nessun sistema garantisce sicurezza al 100%.

Per avere una protezione totale sono necessarie alcune precauzioni da prendersi per mettersi dal riparo da eventuali problemi seri. Un picco di corrente o uno sbalzo possono creare grossi danni fino a rendere inutilizzabili i nostri pc, i nostri router e le nostre reti….

L’accorgimento è molto banale anche se è necessario un investimento piccolo nell’ordine di circa 150-200?. Quello che è sufficiente fare è comprare uno o due Ups (a seconda della grandezza della propria rete) che non sono altro che dei gruppi di continuità.

Questi prodotti garantiscono una sopravvivenza senza energia alla rete di pochi minuti (ovviamente ci sono quelli più potenti, ma costano parecchio) e sono utili in caso salti la corrente dando il tempo all’utente di spegnere tutto manualmente.
Ma la cosa fondamentale è che gli UPS fungono anche da stabilizzatori di tensione, significa che ci possono proteggere da sbalzi e picchi di corrente che di solito avvengono quando viene ripristinata la fornitura di corrente, salvando svariate migliaia di euro di hardware.

E’ possibile collegarvi dai monitor ai router fino addirittura alla presa del telefono.
A conti fatti è meglio investire 100? piuttosto che dover spendere cifre con molti più zeri dopo che la vostra rete è andata letteralmente in fumo…

Notizie su: