QR code per la pagina originale

Addio a Greenphone, il linux-cellulare Trolltech

Trolltech chiude i propri esperimenti di produzione hardware. L'elemento di punta dell'azienda era il telefono linux-based Greenphone. Trolltech continuerà a sviluppare software per telefoni e dispositivi wifi, ma delegherà ad altri la produzione hardware

,

Trolltech ha deciso di interrompere lo sviluppo e la commercializzazione del suo Greenphone, uno dei primi telefonini aperti e basati su Linux. Il Greenphone era stato presentato al Linux World del 2006 più come strumento di sviluppo che come telefono destinato all’utenza finale. Trolltech voleva fornire un hardware completo e funzionante agli sviluppatori e agli operatori di telefonia, come base per applicazioni di terze parti e per eventuali personalizzazioni.

L’interfaccia del Greenphone è basata sul QPE, il Qtopia Phone Edition, giunto alla versione 4.3.2 e di cui lo scorso mese è stato annunciato un imminente rilascio di tutto lo stack completo sotto licenza GPL. Come si può intuire dal nome, Qtopia, è un diretto discendente delle librerie QT, famose soprattutto per essere alla base del famoso ambiente desktop KDE, e ne condivide le caratteristiche e il numero di versione.

La chiusura del progetto Greenphone, tuttavia, non è il segnale di un fallimento. Qtopia, nelle sue varie edizioni, è usato da numerosi dispositivi in commercio. Si va dai lettori multimediali, come l’Archos 604, ai telefoni WiFi e a quelli Skype, dove il noto software VoIP gira proprio grazie alle librerie QT. Trolltech, piuttosto, preferisce lasciare ad altri lo sviluppo dell’hardware e concentrarsi su quello del software. In particolare il telefono Neo1973 prodotto da FIC, il primo telefono cellulare con hardware e software aperto, è ufficialmente supportato da Trolltech: Il porting di Qtopia è completo e si propone come parziale alternativa a OpenMoko, la distribuzione Linux appositamente creata per il Neo1973, di cui va a sostituire principalmente l’interfaccia.

Trolltech, se anche consiglia vivamente agli sviluppatori di passare al FIC Neo1973, ha dichiarato che il Greenphone verrà supportato ancora per un certo periodo di tempo con aggiornamenti e nuove versioni del software.

Per il futuro la software house norvegese prevede di allargare il supporto ad un numero sempre crescente di dispositivi aperti e non esclude la possibilità di tornare nel mercato hardware con il progetto di un qualche device WiFi.

Notizie su: