QR code per la pagina originale

Considerazioni sulla fine della guerra tra Microsoft e l’UE

,

Leggo su Webnews la notizia della fine delle ostilità tra la Commissione Europea e la casa di Redmon.

L’accordo prevede che chiunque voglia sviluppare software per i sistemi Microsoft, quindi anche per Windows Vista, può arrivare a delle informazioni che fino ad oggi erano riservate ai soli sviluppatori di Microsoft.

In cambio Microsoft dovrà ricevere 10.000 euro (14.000 dollari) da chi vorrà accedere a tali informazioni e lo 0.4%, contro i precedenti 5,95%, per royalties delle licenze d’uso Microsoft.

Ora non mi interessa qui discutere se giusto o no questo accordo. Quanto cercare di capire cosa ci potrà guadagnare l’utente. Forse più software, più performanti? Magari un bell’aiuto per gli sviluppatori di software Open Source (se hanno un azienda alle spalle in grado di pagare Microsoft)? Magari la possibilità di avere dei programmi che interagiscono in modo completo con il sistema operativo? E se qualcuna di queste società che dovrebbe sviluppare software, si lasciasse sfuggire questi segreti, quest’ultimi non potrebbero essere utilizzati da chi crea malware per modificare/infettare/incasinare il sistema operativo?

Sicuramente avremo dei player, dei programmi di office automation e tanti altri software migliori, ma l’altro lato della medaglia quale sarà? E lato server? Quali saranno i pericoli?

Notizie su: