QR code per la pagina originale

Mozilla, profitti per 66,8 milioni di dollari

I guadagni per Mozilla relativi al 2006 sono stati pari a 66,8 milioni di dollari con un aumento del 26% rispetto all'anno precedente. La costante crescita dei profitti e le spese estremamente contenute mostrano una società in ottima salute

,

La fondazione Mozilla gode di ottima salute. I dati finanziari del 2006 da poco resi noti mostrano un profitto pari a 66,8 milioni di dollari, un aumento di ben 26 punti percentuali rispetto all’anno precedente, nel quale erano state registrate entrate per 52,9 milioni di dollari. Le spese sono state alquanto contenute e pari a 19,7 milioni di dollari, la maggior parte dei quali sono stati investiti in due aree chiave: le persone e le infrastrutture. «La cosa più importante è come Mozilla rimanga finanziariamente in ottima salute», ha affermato il chairman della fondazione Mitchell Baker all’interno del suo blog, «rendendoci così liberi di assumere più persone, realizzare più prodotti, aiutare gli altri progetti e offrire più possibilità di partecipazione ad Internet a milioni di persone. Il progetto Mozilla è in crescita sotto molti aspetti – di dimensione, proporzioni, tipi di attività, nuove comunità e ricerca».

Così come nel 2005, la maggior parte dei ricavi derivano dalle funzioni di ricerca integrate nel browser Firefox, le quali fanno riferimento principalmente a Google. L’accordo tra le due società termina comunque nel 2008, anno in cui Mozilla potrà decidere se estendere la partnership oppure volgere lo sguardo altrove.

Alla fine del 2006 erano 90 le persone che lavoravano a tempo pieno o part time all’interno di Mozilla, in particolar modo nelle sussidiarie di California, Tokyo, Toronto, e Parigi. La fondazione è comunque in continua espansione, come illustra Baker, in particolar modo per quanto riguarda le infrastrutture tecniche: nel 2006 sono state scaricate 600.000 copie di Firefox (oltre 2,1 terabyte di dati) e 25 milioni di aggiornamenti al giorno, fattore che ha richiesto un notevole incremento nelle capacità della infrastruttura. Ma non è solo il movimento di bit ad interessare Mozilla. L’infrastruttura per la gestione degli add-on per Thunderbird e Firefox è un esempio di sito multi linguaggio, e non semplicemente localizzato, nato con l’intento renderlo il più godibile possibile anche a coloro i quali non parlano la lingua inglese, e esempio di come i guadagni legati a Firefox possano essere utilizzati per il bene dell’intera comunità Mozilla.

La filosofia di Mozilla comunque va oltre la semplice produzione di progetti open source: «serve anche a sviluppare una Internet dove la scelta, l’innovazione, la partecipazione, il potenziamento individuale e i benefici pubblici sono intrinsechi al tessuto della vita online. […] 120 milioni di persone utilizzano Firefox e godono di una esperienza di navigazione più sicura e personale. Milioni di persone usano Thunderbird e godono di un esperienza aperta di gestione della posta».

Notizie su: