QR code per la pagina originale

IBM trova l’alternativa più veloce del WiFi

,

Le velocità teoriche del WiFi risultano in continua crescita come dimostrano le continue ricerche e gli esperimenti che vengono effettuati in condizioni ottimali. Ma la velocità non ha limiti e IBM sembra voler aumentare il passo andando ben 100 volte sopra la velocità del WiFi.

Il progetto della società statunitense infatti prevede lo sviluppo di un chip per la trasmissione dei dati con una velocità supersonica, cento volte sopra l’attuale velocità del WiFi.

Sembra che questa volta i ricercatori di IBM abbiano fatto centro, raggiungendo un accordo triennale con MediaTek partner specializzano nella creazione di chip.

Il progetto in corso sarà utile per il trasferimento di grandi quantità di dati per applicazioni utilizzate in ufficio o in casa. Il progetto prevede l’utilizzo dello spettro di frequenze a 60 GHz e consentirà un trasferimento dei file con una velocità di 2.5 gigabit al secondo.

Una velocità da ritenere reale o da prendere con le molle? Di certo paragonati ai “miseri” 54 megabit garantiti dall’ultimo nato in casa WiFi l’802.11n sono veramente tanti…

L’idea di realizzare una rete superveloce potrebbe far gola a molti. Di certo il costo influirà di gran lunga sullo sviluppo e la diffusione del progetto IBM, ma effettivamente sentiamo il bisogno di una velocità così esagerata?

Forse più che fare tanti studi sulla velocità non sarebbe meglio far ritornare la “voglia del cavo” e evitare di creare un altro campo magnetico che ci circonda! Prima o poi tutte queste onde si ritorceranno contro di noi.

Notizie su: