QR code per la pagina originale

Il 50% dei video sul web passa per Google

Oltre la metà dei video visti online è ospitato sui server YouTube. MySpace è in costante e forte calo, Yahoo Video regge, Blinkx scala la classifica. Ma c'è un nome ulteriore che potrebbe farsi largo a breve: è quello di Facebook, oggi 17esimo

,

Il 50.3% dei video visti sul web passano attraverso Google. Trattasi di una leadership che il gruppo di Mountain View ha comprato a peso d’oro e sulla quale non tutti concordano la redditività reale ottenibile. Google, in ogni caso, ha saputo far proprio il nome che più di ogni altri domina il settore ed oggi si gode una posizione di vantaggio inattaccabile.

L’abbinata rappresentata da Google Video e YouTube ha saputo calamitare qualcosa come 49.6 milioni di utenti per un totale di 211 milioni di video nel solo mese di settembre. Trattasi, però, di una cifra in calo del 5.8% rispetto al mese di giugno. Scende, sia pur solo del 2%, anche Yahoo Video, forte di 23,3 milioni di utenti per 46 milioni di visite (dunque la metà dell’utenza ma una fetta di pagine visitate pari appena ad un ottavo rispetto al totale del diretto concorrente). Il nome più penalizzato nel trimestre sembra essere quello di MySpace: 16 milioni di unteti, 40 milioni di video, un calo che supera addirittura il 18%.

Il nome che più di ogni altro è cresciuto nei mesi del rilevamento (i numeri sono forniti da Compete) è Blinkx.com: appena 1.3 milioni di visitatori ma percentuale di crescita del 188% con particolare successo ottenuto sui canali news, intrattenimento e business. 1.2 milioni sono gli utenti calamitati dal video player di Facebook: il social network non è ancora un attore di peso nel settore, ma il recente accordo con Microsoft ed i nuovi sviluppi che la cosa dovrebbe comportare per il futuro potrebbero presto permettere al gruppo di migliorare notevolmente la 17esima piazza conquistata ad oggi.

Il leader della classifica, peraltro, sta sperimentando alcune nuove soluzioni grafiche per la homepage del proprio sito. Un post sul blog ufficiale annuncia le modifiche apportate, propone una preview esemplificativa e chiede agli utenti un feedback su quelle che sono le novità promesse. Compete, inoltre, facendo leva su un ulteriore dato statistico, sottolinea il fatto che proprio YouTube risulta essere il sito sul quale l’utenza passa sempre più tempo: +154.4% nell’ultimo anno. +106.2% il risultato ottenuto da Facebook, -29.9% il risultato di MySpace. Considerando i dati di crescita, suggerisce il post sul blog Compete, « il rivale di Facebook tra due anni non sarà MySpace, ma YouTube».