QR code per la pagina originale

Microsoft prepara il colpo contro Google Analytics

,

Microsoft vuole salire sul “carro” dei servizi analytics, così come ha già fatto da tempo (e con successo) Google.

Google Analytics è, l’ormai popolare, servizio gratuito di Google che consente di monitorare il traffico in entrata verso il proprio sito. I servizi offerti sono decisamente ottimi, soprattutto considerando che è un servizio completamente gratuito. Altri operatori offrono, a mio avviso, servizi peggiori e sono pure a pagamento.

Google offre infatti non solo statistiche base sugli accessi, ma anche approfondimenti sulla provenienza delle viste, tempi medi, minimi, massimi, pagine più viste e così via, il tutto organizzato per aree tematiche e figure professionali. In questo modo il marketing manager avrà subito un colpo d’occhio di dati a lui interessanti, diversi da quelli che possono invece interessare il redattore o il webmaster.

Microsoft, in questa ormai assodata lotta contro Google, ha deciso di sperimentare un servizio analogo, per ora aperto solo ad agenzie pubblicitarie con sede in US. Il servizio si chiama Microsoft Project Gatineau e sarà verosimilmente reso ufficialmente pubblico nei prossimi mesi. Ho il sospetto che, a differenza di Google, Microsoft voglia rendere il servizio a pagamento, o quanto meno differenziarlo in una versione “light” gratuita e una premium a pagamento.

La segnalazione è stata riportata su Edit ove sono altresì indicati gli estremi per iscriversi alla beta pubblica appena rilasciata.

Notizie su: