QR code per la pagina originale

O2 rimuove le restrizioni previste per l’iPhone

O2, il carrier britannico che distribuirà l'iPhone, a pochi giorni dal lancio del telefono Apple decide di non applicare la politica di fair use pensata per evitare sfruttamenti commerciali indebiti del WiFi incorporato nell'iPhone

,

A pochi giorni dall’evento del 9 Novembre tutto fa sembrare che le vendite britanniche dell’iPhone si prospettino al di là delle aspettative tanto che O2, il carrier prescelto da Apple per la distribuzione del telefono sull’isola della regina, ha anche deciso di rimuovere i limiti all’utilizzo del WiFi previsti inizialmente.

Nonostante infatti l’iPhone nasca senza imposizioni particolari sull’uso della connettività ad internet via WiFi, al momento di commercializzarlo in Gran Bretagna si era pensato di introdurre una politica di fair use, per la quale l’uso del WiFi sarebbe stato gratuito senza limiti ma con un consumo massimo fissato ad una cifra decisamente oltre ogni possibile consumo da parte di un singolo utente.

Dunque sarebbe stato possibile connettersi ad internet in modalità WiFi senza badare ai limiti (poichè troppo alti per essere raggiunti) anche se questi di fatto erano stati previsti per evitare che l’iPhone venisse sfruttato commercialmente o utilizzato come modem cosa che, come ha detto Sally Cowdry, marketing director di O2 Uk, a PcPro: «avrebbe potuto mettere a rischio l’esperienza di navigazione di tutti».

Eppure ora i limiti in questione sono stati rimossi poichè, sempre secondo Sally Cowdry di O2, «abbiamo capito che mettere dei limiti con una politica di fair use era in conflitto con il nostro obiettivo di promuovere l’utilizzo della rete attraverso l’iPhone». Dunque il telefono Apple sarà totalmente libero e lo staff di O2 sarà ampliato di 1.400 unità per venire incontro all’ingente numero di richieste previste dalla società.

Notizie su: ,