QR code per la pagina originale

Broadcasting di una webcam

,

Broadcasting: diffondere un segnale generato da un’emittente ad una pluralità di riceventi. Magari non ha un nome tra i più familiari, ma è questa la tecnologia che ci permette di guardare la televisione, di sentire la radio e di fare molte altre cose.

Oggi grazie alla Rete, a qualche software e senza dotarci di costosi apparati di trasmissione, possiamo anche noi diventare dei broadcaster e diffondere contenuti audio e video. Con il suo slogan “Broadcast yourself”, YouTube è sicuramente un esempio su tutti.

Woosh Cam si inserisce in questo segmento di mercato, permettendo di trasmettere via Internet l’immagine catturata dalla propria webcam a dispositivi mobili Windows Mobile, Symbian e Java.

L’utilizzo è semplice: una volta installato il software sotto Windows, si “pubblica” la webcam collegata al computer e da quel momento è possibile visualizzarla da palmari e smartphone grazie all’apposito client.

Tra le opzioni del programma, la possibilità di far accedere alle immagini trasmesse solo determinati utenti, la chat tra gli utenti connessi alla stessa webcam e la possibilità di salvare singoli fotogrammi di ciò che si sta vedendo.

Whoosh Cam propone inoltre una funzione molto utile in ambiti quali la videosorveglianza: mandare un’email ad un indirizzo di posta specifico quando viene rilevato un cambiamento nel flusso di immagini provenienti dalla webcam (ad esempio quando in una stanza vuota entra qualcuno). Grazie a questi avvisi, possiamo tempestivamente collegarci per vedere cosa sta realmente succedendo.

Dalle prove fatte, ho notato un ritardo di circa 5-7 secondi tra realtà e immagine trasmessa sul palmare, ritenendolo comunque abbastanza accettabile.

Fintanto che l’uso rimane privato e personale, Whoosh Cam Community Edition viene distribuito con licenza freeware.

Notizie su: