QR code per la pagina originale

Copertura ADSL, piccolo riassunto

,

L’attuale situazione della copertura a banda larga nel nostro paese, vede ancora una grossa percentuale di zone non raggiunte da tale servizio, anche se, nell’ultimo periodo la Telecom e le diverse società di fornitura wireless broadband hanno fatto del loro meglio. Dalle notizie reperibili in rete e sui giornali locali la copertura è stata effettivamente realizzata.

Nonostante alcuni disagi, come la banda satura da non permettere la navigazione oppure segnali wireless di scarsa ricezione, nuove zone sono state coperte e nuovi utenti possono usufruire finalmente di una connessione decente.
Inizialmente l’ADSL della Telecom, Alice, è stata fornita a 640Kbps, in seguito a 2, poi a 4 ed ora a 7Mbps, tutto questo senza aggiungere nemmeno un centesimo in più sulla bolletta dell’abbonato ed in pochissimo tempo (che sia una manovra per far fuori la concorrenza? Secondo l’antitrust si).
Molte nuove zone coperte, molte altre ancora non coperte e forse mai lo saranno perché davvero di scarso interesse economico a causa della bassa densità abitativa e della morfologia del territorio. L’unica soluzione per queste zone, ma anche per quelle già coperte, è il WiMAX, che in Italia a fatica sta facendo i primi timidi passi.

Notizie su: