QR code per la pagina originale

Il calendario di Windows per gestire appuntamenti e attività

,

Snello, veloce, efficace, pratico. Il Calendario di Windows sembra essere l’uovo di Colombo. Sostituisce egregiamente l’Outlook o i vari altri software che integrano al loro interno applicazioni per la pianificazione delle attività ed inoltre è anche incluso nel sistema operativo: quindi gratuito!

Una funzionalità particolare è la pubblicazione di un proprio calendario su Internet in modo da condividere la propria agenda con chi ci interessa anche eventualmente proteggendolo con una password. Chiaramente avremo bisogno di un server che ospiti il file (cosa forse non proprio alla portata di tutti, ma sicuramente alla portata di aziende che hanno bisogno di gestire collaboratori remoti).

Al contrario possiamo invece importare calendari che vengono pubblicati su Internet: ne esistono di varie aziende e di varie utilità tra cui elenchi di trasmissioni televisive, radiofoniche, eventi sportivi; un elenco dei calendari Internet disponibili gratuitamente si può trovare su icalshare.com. Altre informazioni possono essere trovate sul sito web della Microsoft.

Le funzionalità dell’applicazione sono quelle più o meno immaginabili presenti in qualunque calendario: inserimento, modifica e cancellazione:

  • di un Appuntamento
  • di un’Attività

Per l’appuntamento è possibile invitare dei partecipanti; per farlo è sufficiente inserire i loro indirizzi email in un apposito campo e “invitarli” all’appuntamento. Questi riceveranno un’email con l’invito generato automaticamente e, se utilizzano un programma compatibile come Outlook, potranno automaticamente salvare l’appuntamento nel proprio calendario.

Possono essere usati inoltre diversi calendari contemporaneamente e per distinguere gli eventi appartenenti ai diversi calendari è possibile usare colori differenti.

Infine i calendari possono essere salvati o esportati e di conseguenza è possibile inviarli anche per email e condividere così le proprie informazioni con chiunque vogliamo.

Il Calendario di Windows adotta un protocollo standard chiamato iCalendar che consente, come visto, la condivisione e compatibilità con una grande varietà di dispositivi hardware oltre che di software: palmari, smartphone, cellulari anche non proprio all’ultimo grido.

Notizie su: