QR code per la pagina originale

È davvero finita l’era dell’AGP? La risposta di ATI

,

Al giorno d’oggi i PC AGP ancora in uso sono davvero tanti, ed il loro funzionamento continua ad essere soddisfacente sotto tutti i punti di vista. Un po’ di RAM in più, una nuova scheda video ed ecco che anche PC più vecchi possono resuscitare e far girare dignitosamente anche i più recenti programmi/giochi. La difficoltà più grossa è, però, proprio la reperibilità di nuove schede video AGP.

Infatti, con l’avvento delle schede video DirectX 10, sembra che sia venuta l’ora del mercato AGP, ma non è detta l’ultima parola: pare che ATI abbia intenzione di rilasciare delle nuove schede video AGP DirectX 10.1, come già aveva fatto, seppur con la distribuzione di pochi esemplari, con le HD 2400 ed HD 2600.

nVidia, di contro, è impossibilitata a proporre un’offerta concorrente, in quanto BR02, il suo bridge per la conversione PCIe-2-AGP, è incompatibile con le GPU della serie G8x, per cui, in definitiva, ATI rimarrà l’unica casa a distribuire ancora schede AGP, che potrebbero costituire una ghiotta fetta di utenza attualmente in circolazione.

Scendendo più in dettagli tecnici, come potrà uno slot AGP, capace di fornire 35 watt, alimentare delle schede da 90-110 watt? Tramite un connettore addizionale a 6 pin, in grado di fornire altri 75 watt, necessari al funzionamento della scheda.

La prima scheda DirectX 10.1 AGP potrebbe essere quindi, con molte probabilità, proprio la Radeon HD 3850.

Notizie su: