QR code per la pagina originale

Microsoft pronta a far guerra a Flickr

L'azienda di Redmond sta cercando personale per dar vita ad un servizio innovativo di condivisione foto e video. Flickr e YouTube nel mirino, Microsoft intende cercare nelle dinamiche sociali un valore aggiunto per il proprio software plus service

,

Microsoft è pronta a dare battaglia a servizi come PhotoBucket, Flickr e Picasa direttamente nel loro terreno di battaglia: l’archiviazione e condivisione delle foto online. La notizia viene direttamente da Redmond dopo la pubblicazione sul sito aziendale di un annuncio di reclutamento: «hai sentito parlare di Flickr? YouTube? Cosa ne pensi di .Mac? In questo ruolo lavorerai insieme alla nuova Windows Live division con i team di Spaces, SkyDrive, Messenger e Hotmail».

L’obiettivo, come recita il manifesto, è costruire un servizio di condivisione foto e video (cosa che ancora non esiste) della prossima generazione, senza specificare bene quale sia la prossima generazione nè cosa si intenda. Ad ogni modo è comunque chiaro come Microsoft ancora una volta non voglia lasciare nemmeno un piccolo brandello di rete al di fuori della sua portata e soprattutto completare con efficienza il pacchetto di servizi Live, che al momento già prevede l’archiviazione delle foto (gestibili anche da Live Spaces) ma con poche funzionalità e poca visibilità.

La forza di Flickr invece, che a Redmond si intende in qualche modo replicare, è la condivisione e la comunità, la capacità di dare visibilità e creare dinamiche originali, lasciando agli utenti la possibilità di interagire con i contenuti (leggasi API disponibili a tutti).

Un eventuale servizio di condivisione foto Microsoft, inoltre, completerebbe ed offrirebbe maggiore significato a Live Events, il servizio lanciato da breve e che consente di creare uno spazio dedicato ad un evento (che deve accadere o anche già accaduto) dove poter condividere, appunto, foto e memorie e che possa anche fare da collettore per fotografie di diverse persone che prendono parte alla medesima occasione.

Notizie su: