QR code per la pagina originale

Microsoft fa passi da gigante verso la virtualizzazione

,

Ho già parlato in passato delle possibilità di virtualizzazione offerte dalle tecnologie Microsoft, come utile strumento anche per l’utente tradizionale, anche se spesso la parola “virtualizzazione” viene associata ad ambienti server e società di produzione software.

È certamente vero che l’esigenza di virtualizzare nasce nel mondo server e quindi del business, ma ormai da tempo vediamo che anche l’utente comune può essere all’interno di scenari nei quali, ad esempio, l’uso di Microsoft Virtual PC può essere davvero utile (pensiamo ad un gestionale che funziona solo in Windows XP che possiamo far funzionare su una macchina Vista).

Di recente Microsoft ha dato una forte spinta alla virtualizzazione, in vista del rilascio di Windows Server 2008 previsto per fine febbraio 2008. La nuova edizione server di Windows Vista vanta proprio rinnovate e potenziate capacità di virtualizzazione che consentiranno un utilizzo più efficiente e semplice di tecnologie anche complessissime.

Per fare un esempio semplice e capire la potenziale utilità di queste tecnologie anche in ambito desktop basti citare il fatto che, grazie alla nuova tecnologia SoftGrid, sarà possibile usare sul proprio computer, perfettamente integrata col resto del sistema, un software che in realtà è in esecuzione su un’altra macchina.

Per dimostrare coi fatti l’utilità e la semplicità d’uso di questa tecnologia, e allo stesso tempo consentire a professionisti IT di provare in prima persona le nuove tecnologie Microsoft senza dover installare software sulle proprie macchine, Microsoft ha creato un’apposita sezione sul proprio sito dalla quale possibile provare applicazioni (o addirittura un intero sistema operativo) all’interno di macchine virtuali predisposte da Microsoft.

Vi consiglio di visitare il sito perchè si tratta di una possibilità davvero interessante che consente di testare con mano i prodotti senza “sporcare” la propria macchina reale.

Notizie su: