QR code per la pagina originale

Nokia sfida iTunes

Online il primo negozio musicale gestito da Nokia, che segue la strada tracciata da iTunes e MSN Music. Compatibile solo con Windows, Nokia Music Store vanta già un ampio catalogo di brani, che potrebbe però ridursi dopo lo strappo con Warner Music

,

Dopo una lunga fase di gestazione, Nokia debutta nel mercato della vendita di musica online con il suo primo Music Store. Disponibile al momento solo nel Regno Unito, il nuovo sito Web offre già un catalogo di artisti molto ampio che spazia dalle case discografiche più conosciute alle numerose etichette indipendenti del mercato britannico. Con il suo debutto nel mercato della musica online, Nokia dimostra di non voler trascurare un campo molto importante per la telefonia mobile, cercando di scalfire il dominio di Apple con un sistema integrato simile ad iTunes. La sfida non sarà semplice: in quattro anni di attività il music store della Mela ha potuto consolidare la propria quota di mercato che si aggira ora intorno all’80% con oltre tre miliardi di download al suo attivo.

Seguendo la positiva esperienza di iPhone, Nokia intende applicare la medesima politica offrendo ai consumatori la massima compatibilità tra i telefonini di ultima generazione che produce e il suo store di musica online. I file musicali, in formato proprietario Microsoft WMA, possono essere utilizzati su una dozzina di telefonini già in commercio e sui due nuovi dispositivi della serie “N” (N95 e N81) introdotti da poco sul mercato. Il formato dei file consente, inoltre, di riprodurre i brani musicali su telefoni cellulari e player multimediali non prodotti da Nokia, ma dotati di supporto per WMA. La scelta di utilizzare il formato audio sviluppato da Microsoft dimostra un chiaro interessamento da parte di Redmond nell’iniziativa di Nokia, che – detenendo la leadership mondiale nella vendita di cellulari – potrebbe costituire in futuro un’ottima arma per insidiare il dominio di Apple nel mercato della musica online.

Le principali case discografiche partecipano al progetto del Nokia Music Store offrendo buona parte dei loro cataloghi già messi a disposizione su altri negozi di musica online come iTunes e MSN Music . In questi giorni la major Warner Music Group Corp. ha però dichiarato di voler ritirate il proprio catalogo dallo store Nokia in seguito ad alcune infrazioni dei propri diritti intellettuali. Secondo la casa discografica, sul sito di condivisione MOSH (gestito da Nokia) sarebbero avvenuti numerosi scambi di file musicali illegali tra gli utenti. Tesi fortemente smentita da Nokia, che ha ricordato come le operazioni svolte sul sito MOSH siano completamente rintracciabili e verificabili per assicurare massima trasparenza ed evitare infrazioni del copyright. La casa costruttrice finlandese spera di recuperare i rapporti con Warner prima del lancio del suo Music Store in Francia, Germania e Spagna.

Notizie su: