QR code per la pagina originale

Virus integrati negli hard disk esterni?

,

La recente comunicazione rilasciata da Seagate e Kaspersky Labs riguardante gli hard disk esterni Maxtor Personal Storage 3200 ha veramente dell’incredibile: pare infatti che una partita di questi drive esterni sia affetta da virus.

La partita in questione è stata prodotta da un partner cinese di Seagate nel mese di Agosto. Sebbene la società abbia bloccato la commercializzazione delle unità considerate sospette, per effettuare le dovute verifiche, alcuni esemplari potrebbero essere già stati venduti a utenti ignari della situazione.

Il virus presente su alcune unità ha la funzione di rivelare le password di alcuni giochi online, come World of Warcraft, ed inviarle ad un server cinese, con il probabile scopo di “rubare” gli account dei giocatori.

Sembra inoltre che il virus sia in grado eludere la maggior parte dei software antivirus le cui definizioni sono state aggiornate precedentemente al 2 Ottobre. Stando alle dichiarazioni di Seagate, l’aggiornamento degli antivirus sarà sufficiente a risolvere il problema.

Nonostante la pericolosità relativamente bassa di questo virus, mi chiedo come sia possibile che le unità affette da questo problema abbiano passato il controllo di qualità. Si tratta senza dubbio di un duro colpo per la reputazione del brand Maxtor, che non ha certo fatto una bella figura.

Il servizio clienti di Seagate è a disposizione per chi ha bisogno di ulteriori chiarimenti.

Notizie su: