QR code per la pagina originale

Perché l’esclusività di OS X è un problema?

,

Per la seconda volta prendo spunto da un post di Andrew NoApple intitolato “Leopard anche sui PC di altre marche“. Nell’articolo Andrew pone l’attenzione sul fatto che la procedura per installare Leopard…

[…] è difficile non per colpa del PC, ma per colpa di Apple, che vuole evitare di vedere il suo OS girare anche sugli altri PC.

Anche questa volta mi viene in mente che su questa affermazione non ci piove e (personalmente) non l’ho mai negato. Non è un segreto che Apple vieti esplicitamente l’installazione dei suoi sistemi operativi su macchine che non portino il simbolo della mela. Ad esempio, qualche tempo fa avevo letto della Dell che aveva cercato di ottenere l’autorizzazione a vendere i propri sistemi con una copia di OS X.

Quello che mi (vi) chiedo è quale sia il problema in tutto ciò. Alcuni dicono che OS X forse non offrirebbe le prestazioni che vanta se dovesse fare i conti con una giungla sterminata di sistemi con differenti configurazioni e risorse hardware. Benissimo, anche su questo sono d’accordo, ma ancora una volta non capisco quale sia il problema.

Se Apple dice…

Io ti offro questo computer, questo sistema operativo e ti garantisco una certa dose di prestazioni, il prezzo è questo. Ti sta bene? Allora eccolo. Non sei d’accordo? Perfetto, tanto piacere.

…perché dovrei protestare contro il fatto che non posso installare quel sistema operativo su altri sistemi? A me sembra una posizione lecita quella di Apple ma sono interessato a conoscere la vostra idea in merito e soprattutto sono disponibilissimo a cambiare opinione se qualcuno mi espone delle motivazioni valide.

In particolare apprezzereste la possibilità di installare OS X su un PC di altre marche? Magari un portatile pagato la metà di un MacBook?

Notizie su: