QR code per la pagina originale

Apple aggiorna Leopard alla versione 10.5.1

A poche settimane dalla commercializzazione, Apple rilascia un corposo aggiornamento per Leopard. Risolte alcune falle di sicurezza e numerosi bug legati alle applicazioni del sistema operativo

,

Giorni di intenso lavoro per Apple, dopo aver rilasciato una sostanziosa serie di aggiornamenti per Tiger, iPod, iPhone e alcuni applicativi è ora il turno di Leopard, che passa dalla versione 10.5 alla 10.5.1 con numerose correzioni. L’aggiornamento è indirizzato a tutti gli utenti del nuovo sistema operativo ed è caldamente consigliato da Cupertino, che ha cercato di porre rimedio ad alcuni bug nella sicurezza riscontrati dopo le prime settimane di commercializzazione di Leopard.

Molte le novità che interessano numerosi aspetti del sistema operativo. La logica di funzionamento di AirPort è stata modificata: gli account protetti da password sui dischi AirPort saranno ora visibili nella barra laterale condivisa del finder. Viene inoltre corretto un piccolo bug che determinava l’impossibilità di salvare le password di accesso ai network senza fili. La funzione Torna al mio Mac è stata ritoccata per consentire una maggiore affidabilità e migliorare la compatibilità con i gateway NAT D-Link. Molte modifiche anche per Utility Disco, una delle funzioni predilette dagli utenti per la manutenzione dei dischi rigidi: viene ripristinata la barra di avanzamento durante i processi di riparazione, eliminato un bug che determinava la comparsa di avvisi per errori inesistenti e migliorato il partizionamento per set multipli RAID sul medesimo disco. Novità in arrivo anche per iCal: il programma provvederà ora a inviare avvisi tramite email in maniera più precisa ed affidabile.

Mail, il programma per la posta elettronica, aggiornato a una versione completamente nuova in Leopard, subisce numerosi cambiamenti. La patch rilasciata da Apple migliora la stabilità del software legata al ridimensionamento delle colonne e del visore dei messaggi di posta elettronica. Eliminati, inoltre, il bug che impediva l’apertura di alcuni allegati inclusi in un collegamento HTML e un baco che determinava il malfunzionamento della connessione SMTP. Gli sviluppatori di Cupertino hanno poi prestato particolare attenzione alla compatibilità di Mail con .Mac Sync, risolvendo il problema che causava l’interruzione di alcune attività quando si utilizzavano le cartelle smart. Sempre per .Mac, è stato risolto un bug che creava account duplicati in Mail.

Oltre a una serie di bug minori, l’aggiornamento a Leopard 10.5.1 apporta novità interessanti per Firewall, Finder e Time Machine. Criticato anche duramente dagli utenti, il Firewall si presenta ora rinnovato e maggiormente compatibile con le applicazioni sviluppate da terze parti. La patch consente di includere il software non prodotto da Apple nella applicazioni autorizzate del firewall, eliminando il bug che obbligava gli utenti a dover reinstallare numerosi programmi per poter essere utilizzati. In Finder è stato invece eliminato un malfunzionamento che poteva determinare la perdita di dati durante il trasferimento tra le partizioni, risolto un problema legato alla fase di login e migliorata la compatibilità con gli uploader basati su Flash utilizzati da .Mac Web Gallery e da numerosi siti per il video sharing. Infine, in Time Machine sono stati risolti alcuni problemi di formattazione riscontrati nelle unità MBR a partizione singola superiori a 512Gb e nelle unità NTFS. Eliminato anche un bug che induceva il programma a collocare in maniera errata i file di backup.

L’aggiornamento alla versione 10.5.1 risolve anche alcuni problemi di sicurezza, legati unicamente all’applicazione Firewall. Come sempre, i 110Mb della patch possono essere scaricati direttamente dai computer Mac utilizzando Preferenze di Sistema, oppure dal sito Apple eseguendo il download del file immagine.

Notizie su: