QR code per la pagina originale

Il nuovo RealPlayer parla con gli iPod

RealPlayer rilascia la nuova versione del proprio lettore multimediale per computer Windows e una nuova beta per sistemi Mac. La versione per Apple sarà in grado di dialogare e trasferire video con iPod e iPhone

,

Dopo cinque mesi di beta testing, RealPlayer ha da poco rilasciato la nuova versione del suo famoso lettore multimediale. Real Player X11 è gia disponibile per il download, ma solo per PC con sistema operativo Windows, mentre la fase di beta per i sistemi Apple è appena entrata nel vivo e occorrerano ancora alcune settimane prima di avere la versione definitiva. RealPlayer X11 per Windows può essere scaricato in lingua italiana direttamente dal sito della software house italiana. Come le versioni precedenti, anche in questo caso gli utenti possono scegliere tra un’edizione standard gratuita e la versione Plus dotata di funzioni aggiuntive per il settaggio dei formati video e la gestione dei file.

Molto interessante il nuovo RealPlayer X11 per Mac, che conterrà numerose funzioni innovative, tra cui spicca la possibilità di trasferire per la prima volta file video su alcuni tipi di iPod. «Una versione beta del nuovo Real Player per Mac è ora disponibile e consente il download di video privi di DRM da migliaia di siti Web per essere riprodotti sia online che offline» ha dichiarato Harold Zeitz, vicepresidente di RealPlayer. Mentre non è ancora stata diffusa una data per il termine della fase di beta, la casa produttrice del famoso lettore multimediale è già al lavoro per rendere compatibile il trasferimento di file video con iPhone e con iPod Touch entro i primi mesi del 2008.

La nuova versione per Mac di RealPlayer sarà maggiormente performante, rispetto alle precedenti edizioni del software, e in grado di offrire immagini nitide e fluide per i video in streaming. La funzione di trasferimento per i filmati da RealPlayer a dispositivi portabili Apple sarà solo disponibile per la versione Plus del lettore multimediale, venduta al prezzo di 39,99 dollari. Il software sarà disponibile in numerose lingue tra cui spiccano, oltre all’italiano, il coreano e due versioni in cinese (tradizionale e semplificato). L’edizione in fase beta è al momento disponibile solo per gli Stati Uniti ed è compatibile sia con Tiger che con Leopard.

Notizie su: