QR code per la pagina originale

Windows Live Community Builder: sfida aperta a Google Apps

,

È ormai evidente da tempo che Microsoft ha deciso di lanciarsi a tutti gli effetti nel mondo dei servizi web, cavalcando anche l’onda del web partecipativo. L’ultima notizia riguarda Windows Live Community Builder, il concorrente di Redmond al noto Google Apps for Your Domain.

Community Builder consente di associare al proprio dominio, che non deve essere stato registrato necessariamente con Microsoft, una serie di servizi tra cui spicca, ovviamente, la posta elettronica Live Mail che consente di usare l’interfaccia tipica degli indirizzi Hotmail, con il proprio dominio.

Vi sono poi altri servizi come Live Spaces, Live Maps, Live Calendar e così via, tutte personalizzate ed adattate all’uso col proprio dominio. Inoltre viene implementata una gestione davvero semplice ed immediata degli utenti, in modo da realizzare una efficiente piattaforma di cooperazione tra persone.

In effetti Community Builder, almeno in questa sua prima declinazione, pare una soluzione orientata al mondo delle piccole comunità, come può essere un piccolo gruppo hobbystico o un’associazione no-profit, piuttosto che una soluzione per aziende. I servizi offerti paiono infatti abbastanza consumer, con grande attenzione all’interfaccia e un po’ meno alla sostanza.

Da questo punto di vista possiamo dire che al momento Community Builder è l’esatto opposto di Google Apps, anche se non mancano interessanti applicazioni. È ad esempio possibile sfruttare le API di Live Maps per creare mappe personalizzate, con i loghi della propria azienda o associazione, dall’aspetto molto accattivante.

Ciò che farà, secondo me, la differenza sarà l’arrivo delle versioni Web delle applicazioni Microsoft Office, a quel punto sarà infatti possibile iniziare a fare confronti più approfonditi.

Notizie su: