QR code per la pagina originale

iPhone non piace a Vodafone?

,

Arun Sarin, l’amministratore delegato di Vodafone, ha ribadito il suo scetticismo nei confronti di iPhone giudicandolo “poco appagante”.

La sua posizione non è nuova; fin dall’esordio dello smartphone/iPod di Apple, Vodafone si era detta perplessa per l’assenza nel dispositivo del supporto della connettività UMTS e per le condizioni di contratto.

Se qualcuno pensava che il successo negli USA gli avrebbe fatto cambiare idea si è sbagliato.

Arun Sarin si è limitato ad ammettere che iPhone è un “dispositivo che cambia gli scenari”, ma questo non è sufficiente a convincerlo.

Vodafone, inoltre, ha sempre avuto politiche differenti nei confronti della musica digitale e ha sempre marchiato col suo logo ogni telefono brandizzato; anche questi due particolari sono in totale contrasto con la politica di Apple.

Alcune richieste di Apple si stanno rivelando poco adatte al mercato europeo. In Francia si dice che anche se l’iPhone verrà distribuito da Orange sarà poi possibile sbloccarlo legalmente e gratuitamente passati 6 mesi dall’acquisto o pagando 100 euro anche subito dopo l’acquisto.

In Germania invece c’è un vero e proprio scontro in corso; Vodafone ha ottenuto da un giudice la richiesta di svincolare iPhone dai servizi di T-Mobile (e questo dimostra chiaramente il suo interesse per il dispositivo).

Inoltre, sempre in Germania, anche un altro operatore mobile, Debitel, ha chiesto all’agenzia federale per le telecomunicazioni un chiarimento sull’esclusiva di T-Mobile per iPhone.

Alcune condizioni di Apple sembrano quindi destinate a cadere in Europa. Considerando tutto questo, è difficile immaginare che in Italia l’iPhone possa essere distribuito alle condizioni solitamente poste da Apple.

Se invece le condizioni dovessero cambiare anche per l’Italia, allora è possibile che anche per l’Italia l’attesa non sia ancora così lunga.

Rimangono però i problemi sulla centralità di iTunes e sull’assenza dei loghi degli operatori sul cellulare di Apple, motivi per i quali un lancio con Vodafone rimane attualmente poco verosimile.

Notizie su: