QR code per la pagina originale

LiveDocuments, spunta un altro Office

InstaColl ha lanciato in questi giorni la propria suite di applicativi LiveDocuments. Accessibile dai principali browser, il nuovo Office live cerca di insidiare Google e Microsoft. Alla base del progetto uno degli ex-fondatori del servizio Hotmail

,

Pare non avere sosta la crescita di suite di applicativi per la gestione di testi, presentazioni e fogli di calcolo direttamente sul Web. Dopo l’introduzione di Google Apps e dei programmi Microsoft Live, è ora giunto il momento di Live Documents prodotto dalla software house InstaColl di Bangalore. Guidata da Sabeer Bhatia, co-fondatore nel 1995 del sistema di posta elettronica Hotmail, l’azienda fornisce una serie di applicativi per lavorare e modificare documenti elettronici online utilizzando un comune browser. I file creati con questo sistema possono poi essere condivisi con altri utenti, che hanno la possibilità di effettuare modifiche sui testi in tempo reale.

Il software progettato da InstaColl sfrutta le potenzialità offerte da Flash e Flex di Adobe, assicurando una notevole compatibilità con i browser maggiormente diffusi per la navigazione online. Effettuata la registrazione sul sito di LiveDocuments, si ottengono login e password per poter accedere ai servizi offerti dalla suite di applicativi. Al momento i programmi messi a disposizione da InstaColl sono tre: un word processor per la compilazione e formattazione di testi; un foglio elettronico per la gestione di calcoli e grafici; un software per la creazione di presentazioni multimediali. Il sistema offre, inoltre, uno spazio virtuale per la gestione e l’hosting dei propri file online, sempre disponibili e accessibili da qualsiasi connessione.

Installando un particolare “desktop client”, LiveDocuments permette ai propri utenti di lavorare anche offline sulle tradizionali suite office normalmente installate sul PC. L’opzione “Share this document” consente, in un secondo momento, di caricare i file creati offline direttamente sulla piattaforma di LiveDocuments. Questa opzione è al momento disponibile solamente per la suite Microsoft Office, ma InstaColl sta lavorando alacremente per rendere il proprio sistema compatibile anche con OpenOffice. Grazie all’interfaccia creata in Flash e Flex, i file possono essere caricati e gestiti sia da piattaforma Windows che Linux o Mac.

La serie di applicativi live messa a disposizione da InstaColl sta attraversando in questi giorni le sue ultime fasi di test. La registrazione al servizio consente di accedere a una versione di anteprima già completamente funzionante e dotata delle principali opzioni. Una volta a pieno regime, il servizio sarà completamente gratuito per i singoli utenti privati, mentre per le aziende sarà necessaria una registrazione a pagamento. Le imprese potranno, inoltre, utilizzare LiveDocuments all’interno delle loro reti interne, disponendo così di un sistema chiuso e sicuro per la gestione dei loro dati. Con l’offerta gratuita per gli utenti privati e le vantaggiose opportunità per uso aziendale, InstaColl entra nel crescente mercato degli applicativi online cercando di insidiare le leadership di Google e Microsft nel settore.

Notizie su: