QR code per la pagina originale

Usa Today: dal 2010 internet al collasso

,

Uno scenario a dir poco apocalittico, secondo Usa Today dal 2010 le risorse disponibili e la rete, non saranno più in grado di sostenere l’enorme mole di dati in transito, soprattutto multimediali, causato da un uso sempre più intensivo di servizi video come ad esempio l’IPTV o Youtube (o simili).

Se i provider non adegueranno le proprie reti, si stima che solo per il nord America gli investimenti dovrebbero aggirarsi attorno ai 55 miliardi di dollari, si ritornerebbe ad una velocità pre-ADSL.

Come sempre non mi meraviglio, ma non credo che si arriverà a questo punto. Anche se lentamente le reti stanno crescendo ed il sempre presente obbiettivo degli informatici in questo contesto è quello di ridurre la quantità di dati in transito, utilizzando nuovi protocolli che permettono una maggiore compressione dei dati, pur mantenendone la qualità, come nel caso dei video e dell’IP-TV con i protocolli mpegX (nel caso della IP-TV mpeg4).

Notizie su: