QR code per la pagina originale

Curriculum, questo sconosciuto!

,

“Bene, mi sono laureato, adesso mi faccio tre mesi di vacanza e poi si parte a inviare Curriculum a tutti!”. Questo è più o meno il pensiero di tutti i laureati appena escono dall’aula magna con un bel sorriso stampato in faccia. Poi finiti i tre mesi di vacanza, tornano a casa, aprono OpenOffice o Microsoft Word (così non si offende nessuno) e stanno circa sei, sette, otto ore, senza sapere minimamente che cosa scrivere, con il documento bianco e il fatidico cursore che lampeggia inesorabile!

Bene, non sono certo io che vi dirò come dovete scrivere il vostro CV, ma sappiate che è una cosa molto importante; il CV è il vostro biglietto da visita e tra l’altro viene guardato dai responsabili delle aziende per non più di due minuti. Deve quindi essere molto “accattivante” e deve poter far capire, per quanto è possibile, le vostre qualità.

Cosa importante, che forse non tutti sanno, è che non è necessario che vi mettiate con un documento vuoto e cominciate a scrivere quello che vi viene in mente. Per la compilazione dei curricula ci sono dei modelli già pronti, con tutte le informazioni necessarie.

Da europass.cedefop.europa.eu potete accedere a numerose informazioni messe a disposizione e potete scaricare anche i modelli per compilare il vostro CV.

La cosa che raccomando a tutti, è di non dimenticare niente di quello che avete fatto nella vostra vita (ovviamente le esperienze che possono essere utili), ci manca solo che nel modello europeo del CV ci chiedano come abbiamo socializzato da bambini! Detto questo, vi auguro una buona compilazione e in bocca al lupo!

Notizie su: