QR code per la pagina originale

Premiato il giornalismo partecipativo di Al Gore

,

Mai sentito parlare di giornalismo partecipativo (Citizen Journalism)? Beh, se la risposta fosse “no” non sentiamoci in colpa. Malgrado qualche tentativo degno di lode, in Italia il giornalismo partecipativo è ancora relegato a piccole nicchie di navigatori/utenti del Web e non può certo considerarsi un fenomeno di massa.

Per farla breve, il giornalismo partecipativo consiste nella possibilità per gli utenti, solitamente considerati come semplici lettori delle notizie elaborate dai media tradizionali, di diventare autori e fonti di informazione. In altre parole, sono gli stessi “lettori” dei giornali che, inviando contributi o scrivendo notizie, tipicamente di carattere locale, contribuiscono alla realizzazione e all’aggiornamento dei media stessi.

Fenomeno quasi sconosciuto in Italia, negli Stati Uniti i nuovi media che sfruttano il giornalismo partecipativo sono molti e godono di un ottimo riscontro di pubblico. Tra questi Current TV (fondata dall’ex vicepresidente degli Stati Uniti Al Gore) è uno dei progetti più maturi. A metà strada tra i media tradizionali, le Web TV e i social network, Current TV prevede l’inserimento nel proprio palinsesto il 25% di contributi realizzati dagli utenti.

A differenza di altri progetti collaborativi totalmente realizzati dagli utenti, Current TV si dimostra un progetto particolarmente maturo (anche nel modello di business) in grado di garantire la qualità di testate tradizionali e la quantità e la pervasività che solo il citizen journalism è in grado di offrire. Non a caso Current TV sta raccogliendo importanti riconoscimenti internazionali.

AAA cercasi imprenditore Italiano che voglia sfruttare questa opportunità!

Notizie su: