QR code per la pagina originale

SP1 contro la pirateria su Vista

Service Pack 1 per Vista porterà numerose novità ai sistemi antipirateria di Microsoft. L'obiettivo è quello di ridurre al minimo le licenze contraffatte del nuovo sistema operativo. Windows Genuine Advantage sarà al centro della nuova strategia

,

Microsoft è determinata a continuare la propria battaglia contro le copie illegali del proprio software. Dopo essere intervenuta su reseller e OEM, l’azienda di Redmond mira ora a blindare maggiormente Windows Vista, il suo ultimo e discusso sistema operativo. L’imminente aggiornamento al Service Pack 1, previsto per il primo trimestre del 2008, comprenderà dunque una nuova versione di Windows Genuine Advantage (WGA), il sistema implementato da Microsoft per verificare l’originalità dei propri prodotti.

Prima di scaricare qualsiasi aggiornamento, WGA verifica che la copia in uso di Vista sia autentica per poi dare la conferma ai download di patch e update. Se il sistema identifica una copia pirata, WGA disattiva immediatamente numerose funzioni di Vista in attesa dell’acquisto di una licenza originale per il sistema operativo. Il SP1 introdurrà alcune significative modifiche a questa procedura. Nel caso di copia pirata di Vista, gli utenti potranno continuare ad utilizzare i loro computer, ma WGA provvederà a rendere nero il desktop e a inviare messaggi di avviso sulla necessità di rendere legale la copia del sistema operativo in uso. Inoltre, ad ogni login verrà proposto all’utente di acquistare una licenza originale del sistema.

Microsoft offrirà agli utenti di copie pirata la possibilità di acquistare una licenza per Vista Home Premium alla cifra di 119 dollari, circa la metà rispetto al normale prezzo di vendita. Questa strategia di marketing consentirà a Redmond di recuperare parte delle perdite annuali dovute alle copie pirata, senza destare eccessivi malumori nei tanti utenti che utilizzano in maniera inconsapevole una copia non autorizzata di Vista. Con la SP1, Microsoft provvederà inoltre a riparare due falle nel sistema operativo che consentivano la creazione di licenze contraffatte ingannando i sistemi di sicurezza di WGA. Grazie ai nuovi sistemi implementati su Vista, i tecnici di Redmond sono comunque riusciti nella difficile impresa di dimezzare i casi di pirateria rispetto a Windows XP, un considerevole toccasana per i bilanci di Microsoft.

Notizie su: