QR code per la pagina originale

Gmail, etichette colorate e contatti AIM

Google ha implementato nella versione in inglese del suo servizio di posta Gmail due nuove interessanti funzioni: il supporto per le etichette colorate e la possibilità di chattare con gli utenti AIM. Richiesto Internet Explorer 7 o Firefox 2

,

«Nell’era paleolitica il mondo era molto differente. Le persone cacciavano, vivevano nelle caverne e raccoglievano le loro email in cartelle», spiega scherzosamente Dave Cohen nel blog di Gmail. Poi l’evoluzione ha portato la chat e le etichette, ma mancava ancora qualcosa. Google ha ieri annunciato con orgoglio l’ultima tappa dell’evoluzione di Gmail: il supporto per le etichette colorate e l’integrazione dei buddy di AIM all’interno del programma di posta. Tali nuove funzionalità sono per il momento disponibili solamente per la versione inglese di Gmail e richiedono necessariamente l’utilizzo di Internet Explorer 7 o Firefox 2.

Le etichette colorate sono una delle funzioni di cui gli utenti Gmail hanno sentito maggiormente la mancanza, potendo comunque contare nel frattempo su estensioni molto valide quali “Better Gmail” di Lifehacker (che raccoglie i migliori script di Greasemonkey per Gmail in una unica estensione per Firefox), capace di aggiungere al programma di posta anche il supporto per le etichette colorate. Ora Google ha finalmente integrato ufficialmente tale funzionalità nel suo programma di posta, permettendo così ad ogni utente di assegnare un colore alle etichette con cui vengono catalogati i differenti messaggi di posta elettronica, rendendo così le operazioni di ricerca ancora più semplici ed immediate. L’operazione è estremamente semplice: è sufficiente cliccare sul quadratino presente accanto alla label e scegliere il colore desiderato dal menu a discesa.

Google ha inoltre lavorato a stretto contatto con AOL per permettere agli utenti Gmail di poter conversare anche con coloro i quali utilizzano il programma di messaggistica istantanea AIM. Il risultato è stata l’introduzione degli account AIM all’interno di Gmail, perfettamente integrati con gli utenti di Google Talk. Per attivare tale funzionalità è sufficiente cliccare il triangolino presente al fianco della scritta “Set status here” e selezionare “Sign into AIM”.

Non c’è che dire: «l’evoluzione è una grande cosa».

Notizie su: