QR code per la pagina originale

Windows arriverà anche sugli OLPC

Dopo molta insistenza i sistemi Microsoft saranno montati anche sui computer di Nicholas Negroponte. E' al momento in progettazione una versione speciale di Windows XP in grado di girare su una microcard SD da 2 Gb

,

La sforzo profuso da Microsoft nella direzione dei pc low cost si fa sempre più serio e corposo. Dopo il supporto al Classmate PC di Intel ora arriva anche la notizia che è allo studio una versione di Windows XP per l’XO computer di Nicholas Negroponte che entrerà in una SD card.

La mancanza di sistemi Microsoft infatti era stato uno dei motivi per i quali alcuni paesi del terzo mondo non avevano visto di buon occhio il computer da 100 dollari marcato Negroponte. L’associazione One Laptop Per Child ha allora capitolato e si è decisa a fare accordi con Microsoft, la quale è stata ben felice di entrare nel business. Certo progettare un Windows per l’XO non sarà cosa semplice.

Gli ostacoli che si pongono di fronte all’impresa non sono pochi. In primis c’è la poca memoria di cui godono i computer di Negroponte, progettati per girare con sistemi Linux. Gli XO infatti hanno 1 Gb di memoria quando solo Windows e Office ne necessiterebbero 2. Per ovviare al problema da Redmond è stata presa la decisione di distribuire la nuove versione light di XP su schede SD, una versione flash quindi che starà tutta in una piccola schedina. La decisione implica anche un modifica al Bios per consentire il boot da scheda.

Inoltre bisogna considerare anche tutto il lavoro per garantire la compatibilità con almeno 10 nuove periferiche speciali in dotazione all’XO, un compito che entrerà nella fase di testing solo da gennaio quando cioè arriveranno a Redmond i primi OLPC su cui lavorare. La tabella di marcia indica quindi che i primi esemplari potrebbero essere pronti per metà 2008 anche se non per il Nord America: la novità non sarà infatti disponibile a chi aderisce al programma Give One, Get One.

La mossa rientra nello sforzo che va sotto il nome di Unlimited Potential, che prevede la possibilità per i governi di comprare per 3 dollari pacchetti di software disegnati per gli studenti. E’ un progetto finalizzato a portare i benefici della tecnologia ai 5 miliardi di persone che al momento non ne hanno accesso, per aiutare lo sviluppo locale e la creazione di nuovi posti di lavoro.

Notizie su: